La psichedelia di Sycamore Age e Est-Egò all’ex Cinema Maffei

Due band che mescolano in una centrifuga psichedelica eclettismo art-rock e melodie pop, carezze folk e pathos post-rock. I Sycamore Age da Arezzo, gli Est-Egò di Torino: insieme sul palco del rinnovato Cinema Maffei per una notte che promette un caleidoscopio di emozioni in bilico tra sogno e realtà. 

Sycamore Age ( Woodworm Label / Universal Music)
+ Est-Egò (Bunya Records / Voolcano)
Apertura porte: 21.30
Inizio live: 22.00
Ingresso
– Alla porta: 10 euro
– Online: 10 + d.p. https://bit.ly/33T75NQ
 
Sycamore Age
Da oltre dieci anni i Sycamore Age sono tra i principali rappresentanti dello rock psichedelico italiano nel panorama internazionale. Dopo due album e la partecipazione a Berlin Music Week e Primavera Sound, continuano la loro esplorazione sonora con la pubblicazione del terzo album, Castaways’, uscito per Woodworm Label e distribuito da Universal Music Italia, viaggio sonoro tra art-rock e art-pop, creando scatole musicali magiche dove tutto è concesso e tutto può succedere.
 –
Est-Egò
Gli Est-Egò ricreano dimensioni fantascientifiche e cosmiche dalle atmosfere eteree. Le suite strumentali si intrecciano alle voci liriche che evolvono in mantra ai limiti dell’ossessivo.
Nel 2016 la loro prima uscita, il concept album omonimo, pubblicato per la Noeve Records in cui mito, superstizione e sci-fi si fondono nel racconto di un pianeta sconosciuto che fa da teatro alle gesta di popoli misteriosi, titani, alieni, profeti e semi-dei.
Alla pubblicazione dell’album segue il tour italiano che li posta a calcare i palchi di diversi festival tra cui Reset, A Night Like These, M.E.I. e Meeting del Mare.
Nel 2019 il secondo lavoro; guidati da Tiziano Lamberti presso il Groove And Art Records di Torino, pubblicano una serie di tracce dal sound più diretto e variopinto, che de scrivono una psichedelia urbana, di una metropoli impossibile popolata di bizzarri personaggi e strane creature.
Nel 2020 la band affida la realizzazione del videoclip de I Film Sui Samurai all’illustratore Davide Bart Salvemini: una favola post-moderna e distopica si intreccia alle vicende di un improbabile film d’azione giapponese con samurai e dinosauri antropomorfi nel ruolo dei cattivi.
Il 2021 vede la pubblicazione di “Effetto Notte” e “Fengshui”, oltre che dell’eccentrico videoclip di “Vodka sui Cowboy”, realizzato da Donato Di Vico.
_