[REPORT] “Let’s make this biblical”: i Biffy Clyro tornano a Milano

Biffy Clyro hanno infiammato ieri sera il Carroponte di Milano nella loro unica data italiana 2022 celebrando il ventesimo anniversario della loro carriera. Foto di Monelle Chiti. 

Attivi dal 1995 Simon Neil (voce e chitarra), James Johnston (voce e basso) e Ben Johnston (voce e batteria) pubblicano il primo album in studio “Blackened Sky” nel 2001, mentre due anni dopo esce “The Vertigo Of Bliss”. Nel 2013 la band viene scelta come special guest per il tour europeo dei Muse, per poi fare da spalla anche a Linkin’ Park, Foo Fighters, The Who e tanti altri.

Il loro live al Carroponte è stato degno della loro reputazione come “Best Band Live”, premio vinto ai Brit Awards nel 2010.

Da “Black Chandelier” a “Space” Neil e soci hanno mantenuto la promessa: “Let’s make this biblical”. E così è stato!

Tra i nuovi brani portati sul palco anche “Instant History” descritta dalla band come “il punto pop più grande su cui abbiamo lavorato”.

Ad aprire lo spettacolo sono stati i De Staat, band alternative rock olandese.

 

Scaletta concerto:
  1. DumDum
  2. A hunger in your haunt
  3. Tiny indoor fireworks
  4. The pink limit
  5. Black chandelier
  6. That golden rule
  7. Instant history
  8. Mountains
  9. Machines
  10. Unknown male 01
  11. End of
  12. Wolves of
  13. Space
  14. Slurpy slurpy sleep sleep
  15. Re-arrange
  16. Biblical
  17. Living is a problem because everything dies
  18. Bubbles
  19. The captain

Bis

  1. Different people
  2. Cop syrup
  3. Many of horror