Apolide Festival 2021 a Vialfrè con Populous, Bruno Belissimo, The Winstons e molti altri

Il festival immerso nei boschi dell’Area Naturalistica Pianezze di Vialfrè (TO) nel cuore delle Valli del Canavese.

Un’area verde, all’aperto, l’Area Naturalistica Pianezze di Vialfrè, incastonata tra Torino e Ivrea, nel cuore del Canavese, è il luogo speciale che accoglie Apolide Festival dal 23 al 25 luglio 2021. Ideato e promosso da sempre da Associazione Culturale To Locals, dal 2019 in collaborazione con Associazione Culturale Hiroshima Mon Amour, questa speciale XVIII edizione, è realizzata grazie al sostegno della Regione Piemonte, in collaborazione con Fondazione Piemonte Dal Vivo, e grazie al contributo del Gal Valli del Canavese nell’ambito del progetto Explor Lab Interreg Alcotra Italia-Francia 2014-2020.

Un’edizione speciale perché, in un anno segnato dalla pandemia, Apolide conferma se stesso, ridimensionato nel format ma non nella sostanza, vera attrattiva per le migliaia di spettatori che negli anni vi hanno preso parte: un esempio di convivenza pacifica tra uomo e natura, un senso di comunità e una line-up che fa dell’eterogeneità e della qualità il proprio spirito guida.

Tre giorni di spettacoli dal vivo, tra concerti, performing arts e incontri, dalle 10 del mattino alle 10 della sera, in un bosco fresco e ombreggiato anche d’estate, in un’area spettacolo all’aperto e accessibile a tutti. Luogo perfetto per passare del tempo insieme nel rispetto dei protocolli anti-covid che garantiscono la sicurezza di pubblico, artisti e lavoratori.

Più di 50 artisti si alternano su 3 palchi.  Il MAIN STAGE, cuore di Apolide, accoglie alcuni fra i nomi più interessanti della scena musicale nazionale che hanno fatto della contaminazione il proprio segno distintivo. Il primo giorno, Venerdì 23 Luglio, accanto alle sonorità jazz-funk fusion del duo partenopeo NU GUINEA troviamo quelle degli STUDIO MURENA che si uniscono al flow di CARMA MC; e poi le stelle nascenti MARCO CASTELLO, il polistrumentista già compagno di squadra di Erlend Øye ne La Comitiva, nell’atteso disco d’esordio Contenta Tu (42 Records/Bubbles Records); il tour di debutto della giovane artista italo-palestinese LAILA AL HABASH (Undamento) e con un frullato post-tutto TUTTI FENOMENI, moniker di Giorgio Quarzo Guarascio, che porta il suo mix di canzone d’autore, rap, citazioni alte e voli pindarici nel trash.

Sabato 24 Luglio fa Bingo con MARGHERITA VICARIO, un viaggio in technicolor di una delle artiste più poliedriche della scena musicale attuale. Con GENERIC ANIMAL, pseudonimo e progetto solista di Luca Galizia che nel 2020 ha fatto uscire il terzo disco Presto e che ha recentemente annunciato nuove cose in arrivo. Di sogni, sottoculture digitali, cringe life parlano invece i TROPEA mentre dall’alternative rock inglese e dall’elettronica attinge la giovane cantautrice GINEVRA. Chiude la giornata il produttore pugliese POPULOUS in un set dalle atmosfere ambient e instrumental hip-hop tratto da Stasi, l’ultimo album scritto e prodotto in un Salento immobile e silenzioso, immerso in un’atmosfera sospesa.

Domenica 25 Luglio incontra la tappa del tour di FULMINACCI, che dopo le grandi emozioni sul palco del Festival di Sanremo, presenta dal vivo Tante care cose (Maciste Dischi/Artist First) secondo album del giovane artista Targa Tenco 2019. Folgorante interplay espresso in maniera ineguagliabile sul palco dai THE WINSTONS, Enro (Enrico Gabrielli), Rob (Roberto Dell’Era) e Linnon (Lino Gitto); con una vena creativa importante, tra synth analogici e techno WHITEMARY, in un’anticipazione del suo debut album in uscita entro il 2021 per 42 Records. Mentre Un tipo timido (UMA Records/Sony Music Italy) è il manifesto del cantautore NERVI, pseudonimo di Elia Rinaldi, tra songwriting anni ‘60, scena R&B contemporanea e suoni decisamente più crudi. Chiude la manifestazione lo show del producer BRUNO BELISSIMO che torna ad esibirsi con il nuovo album Maison Belissimo.

La futuristica PARADE78 è la piazza intorno alla quale artisti e compagnie di circo contemporaneo mettono in scena magie e incanti, per una rassegna che, organizzata in collaborazione con Fondazione Piemonte dal vivo, porta in scena il Grand Cabaret di MADAME PISTACHE (23 e 24 luglio); le visual comedy di THE BEAT BROTHERS in The beat goes off (23 e 24 luglio); gli acrobatici Tre piccioni con una favola della compagnia CIÈOCIFÀ (23 e 25 luglio); lo spettacolo di fuoco di IGNIFERI in The alchemy of Inner Fire (24 e 25 luglio); la magia comica del CIRCO PACCO in 100% Paccotiglia (24 e 25 luglio); IL SALOTTO DI AVA HANGAR (23 e 25 Luglio) e PARADE78 in Play, laboratorio animato di giochi (23, 24 e 25 luglio). PARADE78 è anche il palcoscenico di musica dal vivo con SICK ADV, SLOKS, LUCE CLANDESTINA e ROPE (23 luglio); DJ STEFANO PRIMO AMORE; T VERNICE, MARCO MOU E ZYP (24 luglio) mentre la domenica ANDREA PASSENGER, INDIANIZER, STELLA MARASCIULO e MANIAXXX chiudono la proposta musicale che ogni giorno inizia con il Woodmorning set del dj e producer Alessandro GAMBO.

 

Lo spazio acustico BUSKERCASE, ideato con la collaborazione di Reset Festival e The Goodness Factory, è invece dedicato alla musica e alle parole d’autore, tutto al femminile, con alcune giovani artiste, soliste o in piccola formazione: MARGAUX, BAOBAB!, ANNA CASTIGLIA e la Jam Session del CANTO FINO A DIECI (23 luglio), LE COSE IMPORTANTI, CHERIAC RE, ROSSANA DE PACE, SELLI (24 luglio); nell’ultima giornata il trio DUOPOTRIO, FRANCAMENTE, IRENE BUSELLI e il conclusivo CANTO FINO A DIECI che raccoglierà tutte le artiste (25 luglio). Qui si svolgono anche gli incontri con l’autore: FEDERICA MANZON (23 luglio) con l’ultimo libro Il Bosco del Confine edito da Aboca EdizioniGIANLUCA FOLÌ (Sabato24 Luglio) con Ostinato Sguardo di Illustratore Italiano Edizioni, mentre la domenica, il ricercatore e sociologo ENRICO PETRILLI dialoga con COSMO di Notti Tossiche, il suo ultimo saggio su clubbing e piaceri elettronici.

Apolide però non è solo musica, arte e spettacolo, da sempre mette al centro la natura e il territorio in cui è calato e quest’anno, con la collaborazione del Gal Valli del Canavese, arricchisce la programmazione di alcune attività extra: si potrà andare in esplorazione in un tour in e-bike, percorrere con guide professioniste i sentieri dell’area naturalistica, avere l’occasione di osservare dall’alto della mongolfiera il panorama.

Con l’impegno di valorizzare anche quanto di buono in senso letterale, offre il Canavese, sarà presente al festival una piccola selezione di aziende del territorio che si occupano di riscoprire, rivalutare e innovare il patrimonio enogastronomico locale. Un patrimonio fatto di aziende agricole, laboratori e cantine in cui l’eredità delle vecchie generazioni è un bagaglio di tradizioni su cui fondare il lancio di nuove sfide, di nuovi modi di pensare e di agire.

In quest’ottica si inseriscono i temi della sostenibilità e dell’accessibilità per i quali Apolide, insieme al Gal Valli del Canavese e in collaborazione con CPD (Consulta per le persone in difficoltà), si pone l’obiettivo di diventare il primo festival outdoor veramente accessibile a tutti e con un bassissimo impatto sull’ambiente.

Apolide è tutto questo, un Festival che crea valore, un valore riconosciuto negli anni anche istituzionalmente e che gli ha permesso di aggiudicarsi la nomina “Green Man Festival italiano” nell’Italian Music Festival e di ETEP, lo European Talent Exchange Program, insieme alle più grandi manifestazioni del mondo e, più recentemente, di entrare nella rete internazionale KEYCHANGE.

Le prevendite per APOLIDE FESTIVAL sono disponibili sul circuito di vendita www.mailticket.it al costo giornaliero è di 28 € + d.p., mentre l’abbonamento alle tre giornate è di 75 + d.p.

 

www.apolide.net

www.facebook.com/apolidefestival

www.instagram.com/apolidefestival

www.twitter.com/apolidefestival

www.youtube.com/apolidefestival

#prendiferie #APOLIDEFestival