Cantautori in Canottiera a Off Topic: stasera ospiti Fadi e Maria Antonietta

Riprenderà questa sera l’acclamato format proposto da The Goodness Factory, dove, ogni martedì, due artisti del panorama cantautorale italiano si racconteranno attraverso i proprio brani e i propri racconti personali.

_ di Roberta Scalise

Due sedie, due chitarre e le sfumature del tramonto a colorare l’atmosfera: riprenderà questa sera, alle ore 19, “Cantautori in canottiera”: l’apprezzato format promosso da The Goodness Factory che animerà i martedì estivi di Off Topic attraverso i brani e i racconti di alcuni dei più noti artisti del panorama cantautorale contemporaneo.

Ad animare la serata inaugurale, infatti, si avvicenderanno, sul palco esterno, il palermitano Fabrizio Cammarata e la bresciana – naturalizzata milanese – Anna Viganò, in arte Verano, guidati dalla conduzione di Marco Di Brino e Bianco, direttore artistico della rassegna.

Dopo un lungo tour internazionale, che ha corroborato la sua maturità artistica e il già elevato apprezzamento della sua voce all’estero, Cammarata – noto per aver aperto i concerti di, tra gli altri, Ben Harper, Patti Smith e Hindi Zahra e aver collaborato con il regista Luca Lucchesi in “Send You a Song” – presenterà “Lights”, l’ultimo lavoro discografico pubblicato nel marzo 2019 per 800A Records/Kartel Music Group e prodotto nuovamente da Dani Castelar. Uno scrigno contenente undici brani che si configurano alla stregua di «un rifiuto dell’egotismo e una celebrazione dell’unione e della solidarietà», colorato da sfumature dissimili, che spaziano dalla tradizione iberica del flamenco al cantautorato italiano, ma sempre ancorato a un’autentica anima folk dai contorni genuini e variegati.

 

Un viaggio emozionale e geografico che, dunque, riguarderà anche Verano, la quale, in seguito alla pubblicazione dell’apprezzato EP omonimo nel 2016, condurrà gli astanti alla scoperta dei “pezzi di una vita” sparsi tra le dieci tracce raccolte in “Panorama”, album di debutto uscito l’11 maggio per 42 Records e prodotto da Anna e Giacomo Fiorenza: la sinossi di un equilibrio sapiente e centellinato tra chitarre, elettronica e pop – a proposito del quale si evince la maestria di Colapesce – e conseguenza di un percorso esistenziale svolto non solo con il corpo, ma soprattutto con la parola e il racconto consapevole di sé.

Considerata l’elevata affluenza, i tavoli saranno tolti e la cena garantita in modalità street food.

L’ingresso sarà a offerta libera.