L’alt-folk viscerale di Gaia Morelli ad OFF TOPIC al “Festino” di Dischi Sotterranei

La cantautrice piemontese già vista all’opera coi Baobab! sta per tornare con un nuovo disco in veste solista, intitolato La Natura delle Cose e anticipato dal singolo Rumore. Pubblicato in tandem dalle etichette nostrane Panico Dischi e Dischi Sotterranei, potremo ascoltarlo dal vivo per la prima volta nel corso del release party dell’11 aprile all’OFF TOPIC, nell’orbita del piccolo festival organizzato proprio da Dischi Sotterranei con ospiti anche Jesse the Faccio (solo set), Merli Armisa (solo set), Viennie Marakas e al dj set di Giulio e Cralo (Post Nebbia).

Il nuovo singolo di Gaia anticipa il mondo sonoro che troveremo nel disco La Natura Delle Cose: un caleidoscopio intimista e viscerale in equilibrio tra alt-folk e dream pop, nel solco di artisti come Fiona Apple o Marta Del Grandi. Ne abbiamo parlato un po’ la sua autrice, in attesa di gustarcelo sotto palco al Festino di Dischi Sotterranei.

Come nasce questo nuovo progetto musicale a tuo nome e con quali principali intenti e ispirazioni?

Dopo l’uscita dell’EP del mio progetto Baobab!, ho deciso di proseguire la mia strada concentrandomi sulla ricerca di un gusto più personale rispetto al passato: avevo la necessità di trovare un mio spazio dove potermi esprimere.
Con la chiusura di questo lavoro sento di aver cristallizzato il ricordo della sua creazione, vissuta dapprima in modo estremamente personale e in seguito condivisa, accettata e valorizzata in maniera collettiva. Oltre ai dischi che ho ascoltato, nella scrittura mi hanno profondamente ispirato le persone che ho incontrato e che sono entrate a far parte del disco in uscita.

Si tratta del primo disco in solitaria: cosa è cambiato nel tuo approccio rispetto
alla tua esperienza passata coi Baobab! ?

Sicuramente sono passati degli anni e sono cresciuta, mi sono concentrata molto e ho plasmato il mio approccio alla scrittura trovando delle formule personali. Sono riuscita a incanalare nella giusta direzione la paura di lavorare in solitaria, inserendo positivamente l’elemento della collettività nella mia musica.

Produzioni e arrangiamenti sono ad opera di Cali Low: come è nata e come si è sviluppata la collab tra voi?

Lillo ed io ci siamo conosciuti nel periodo di transizione tra un progetto e l’altro, quando cercavo di ricostruire la banda con la quale avrei portato i vecchi brani dal vivo. Tra tutti noi è nata un’amicizia speciale, dapprima con Tommaso e Claudio. I primi mesi ho costruito con Lillo la strada che avremmo poi percorso successivamente, arrangiando insieme i pezzi del disco. È stato un processo lento e prezioso, spontaneo dal punto di vista della registrazione e produzione perché c’era il desiderio di esprimere in maniera autentica il significato di ciascun brano.

A proposito di collaborazioni, il disco esce in combo per Dischi Sotterranei e Panico Dischi: come descriveresti il tuo rapporto con le etichette in questione?

Mi sento privilegiata ad avere al mio fianco realtà come queste che supportano e si fidano delle scelte di ciascun progetto, oltre ad essere delle persone speciali.

Il party di presentazione del disco avverrà proprio nell’orbita del Festino di Dischi Sotterranei a Torino all’OFF TOPIC con un bel po’ di amici: cosa puoi anticiparci del concerto e della festa che state preparando?

L’11 aprile sarà occasione per vederci di nuovo dal vivo, scambiarci pensieri e, non meno importante, divertirci. Presenterò per la prima volta live “La Natura Delle Cose” che uscirà alla mezzanotte del giovedì. Potremo festeggiarlo insieme, sarà emozionante. Sono felice poi che si sia scelta Torino come prima casa per un Festino di Dischi Sotterranei fuori porta: può anche essere vista come presa di posizione per valorizzare città ,come dire, più laterali rispetto a come vengono percepite, ad esempio, Milano o Roma.

Esce il 15 marzo per Dischi Sotterranei e Panico Dischi “Rumore”, il nuovo singolo che anticipa l’album La Natura Delle Cose in uscita il 12 aprile. 

blank
La copertina del singolo Rumore 

Foto credits Fabiana Amato

Appuntamento per Giovedì 11 aprile al Festino di Dischi Sotterranei

Torino sarà la prima casa per una Festa Dischi Sotterranei fuori porta. The Goodness Factory ci accoglie a OFF TOPIC per il release party del nuovo disco di Gaia Morelli insieme ai live di Jesse the Faccio (solo set), Merli Armisa (solo set), Viennie Marakas e al dj set di Giulio e Cralo (Post Nebbia).

Giovedì 11 aprile – apertura porte alle 20:30 – biglietti disponibili su DICE. Si chiama Festino ma sarà grande.

blank