Valchiusella: tra le acque e i boschi di questa antica valle

valchiusella

La Valchiusella, situata nella città metropolitana di Torino, in Piemonte, è una valle incantevole che si estende per circa 25 km. Incastonata nelle Alpi Graie, questa valle è attraversata dal torrente Chiusella e rappresenta un vero gioiello naturale e storico.

La Valchiusella offre un paesaggio variegato, dalla bassa valle con i suoi rilievi collinari e fitti boschi, fino alle alte vette delle Alpi, raggiungendo i 2820 metri del Monfandì. Ci troviamo non lontani da Ivrea e dalla Valle D’Aosta, nell’Alto Canavese.

Sono tante le meraviglie e le curiosità che si possono trovare in questa valle. In estate non può mancare un bagno nelle acque del torrente Chiusella immergendosi anche nelle numerose pozze disseminate nella zona, in particolare le famose Guje di Garavot. Sempre in tema abbiamo anche la cascata di Ribordone o (cascata di Fondo), così come il Lago di Meugliano (non balneabile) per organizzare passeggiate e picnic. Nelle stagioni più fredde invece si può andare a ciaspolare o sciare nelle piane più alte.

Valchiusella: cosa fare e cosa vedere

La storia della Valchiusella è profondamente intrecciata con quella di Ivrea e del Canavese. La valle ha avuto un ruolo significativo nell’estrazione di minerali e nella produzione di ferro, con attività minerarie che risalgono all’epoca romana. Prima ancora l’area era occupata dai Salassi, popolazione di origine celtica, e sono numerose le testimonianze che si possono incontrare vagando nella zona.

I più antichi abitanti della Valchiusella hanno lasciato tracce sotto forma di incisioni rupestri visibili percorrendo il Sentiero delle Anime e il Sentiero dei Mufloni (che porta alla Pera dij Cross, masso con incise centinaia di figure umane) o tramite monoliti come il Menhir di Lugnacco, risalente all’Età del Bronzo (5000 a.C.).

valchiusella cosa fare

Trekking: sentieri e percorsi nella natura

Gli appassionati di trekking, ciaspolate, percorsi in mountain-bike o a cavallo troveranno numerosi itinerari adatti a tutte le età. Abbiamo già citato alcuni luoghi imperdibili della Valchiusella:

  • Guje di Garavot: raggiungibili in appena 20 minuti di camminata dal parcheggio dedicato.
  • Cascate di Ribardone o di Fondo: situate nei pressi un comune di appena 350 abitanti, queste cascate sono attraversate da un pittoresco ponte a schiena d’asino molto antico.
  • Pera dij Cross e il Menhir di Lugnacco: percorrendo sentieri tracciati nel panorama della valle si raggiungono questi posti antichi e misteriosi.

Da non perdere anche i tanti sentieri della Riserva naturale dei Monti Pelati, il borgo di Tallorno con le sue caratteristiche case in pietra e circondato da pascoli verdeggianti e il parco archeologico della Brossasca. Quest’ultimo si trova vicino al comune di Brosso e mostra i resti di antiche fornaci del Cinquecento dove venivano fusi i minerali estratti nella zona. Non lontano arriviamo anche alla Cascata del Pissun, piccola e tendenzialmente poco frequentata.

Valchiusella: cosa e dove mangiare

Abbondano i piatti tradizionali tipicamente montani tra tome, funghi, castagne ed erbe locali. Un evento enogastronomico da non perdere è “El Sabat ’d le Erbe“, una passeggiata guidata alla scoperta delle erbe spontanee montane, seguita da una cena a base di piatti che utilizzano queste erbe.

Un locale molto affascinante è Koivu, con la sua sauna finlandese e ristorante vegano immersi nel verde della Valchiusella. Perfetto per una giornata di relax, a cui aggiungere passeggiate nella zona o seguire eventi e concerti organizzati dai gestori.

valchiusella cosa vedere

Come Arrivare

La Valchiusella è facilmente accessibile da Ivrea, che si trova a pochi chilometri di distanza. Quest’ultima è una cittadina ben collegata con il resto del Piemonte e con le principali città italiane tramite la rete stradale e ferroviaria.

Da Torino, prendi l’autostrada A5 verso Aosta, esci a Ivrea e segui le indicazioni per la Valchiusella. Se parti da Milano, puoi guidare prendendo prima l’autostrada A4 in direzione Torino e poi l’autostrada A5 verso Aosta, uscendo a Ivrea e seguendo le indicazioni per la Valchiusella. Se preferisci i trasporti pubblici, prendi un treno fino a Ivrea e poi un autobus locale per la valle.