“Notte Rossa Barbera” nelle antiche piole piemontesi: la merenda sinoira diventa pop

Venerdì 3 marzo torna la “sagra diffusa” torinese per celebrare l’essenza della piola, il luogo simbolo della ristorazione sabauda. Piatti tipici, atmosfere conviviali e l’intrattenimento live di  musicisti emergenti per un viaggio nella storia della cultura gastronomica e sociale piemontese. 

16 piole, altrettanti produttori di barbera e artisti musicali emergenti per una serata di sapori genuini, emozioni e convivialità

Luci soffuse, tovaglie a quadrettoni imbandite con “quartini” di ottimo barbera e piatti della tradizione. E, naturalmente, musica dal vivo per socializzare e cantare tutti assieme.

Tornano, dopo tre anni, le emozioni di “Notte Rossa Barbera”, l’evento che più di tutti fa rivivere in chiave pop e moderna la storica merenda sinoirail classico e popolare momento di condivisione a tavola made in Piemonte di espressione contadina e poi esteso alla città, antesignano di quello che oggi viene comunemente e un po’ snobisticamente definito “apericena”. 

L’appuntamento è per la serata di venerdì 3 marzo, per un itinerario gastronomico – musicale itinerante che coinvolge 16 tra le più iconiche “piole” di Torino e quelle “rivisitate” in chiave moderna. Ognuna di esse proporrà per la cena un proprio speciale “Menù Notte Rossa Barbera” a prezzi popolari, in onore dello storico cantautore torinese Fred Buscaglione, vero e proprio “cantore” della piola, della sua gente e delle sue atmosfere.

Una sagra diffusa nei cuori gastronomici di Torino, un inno alla rusticità e alla memoria, senza cadere in polverose nostalgie ma rivivendo con eleganza e modernità un pezzo di storia della città. Un’occasione per far riscoprire luoghi, sapori e usanze del Piemonte più autentico a un pubblico di ogni età, a cominciare dai più giovani.

Tra un vitello tonnato e un piatto di agnolotti al plin, uno di acciughe al bagnet verd e una carrellata di bolliti, parteciperanno alla festa anche sedici produttori di Barbera, il vitigno più rappresentativo della tradizione contadina, provenienti da tutto il Piemonte e accuratamente selezionati da “Il Salone del Vino di Torino”. Ogni produttore sarà associato a una piola e proporrà le migliori etichette in abbinamento con i piatti del “Menù Notte Rossa Barbera”.

blank

Non solo enogastronomia ma anche musica. Ogni piola, infatti, ospiterà un artista o un gruppo musicale emergente piemontese, che avrà così l’opportunità di esibirsi dal vivo durante la serata, contribuendo con le proprie armonie a ricreare le atmosfere conviviali delle storiche trattorie piemontesi.

Inoltre, per la prima volta nella sua storia, Notte Rossa Barbera vivrà una sua dolce anteprima nel pomeriggio di giovedì 2 marzo con la Dolce Merenda da Ziccat, presso la Caffetteria Ziccat di Via Pietro Micca 2/h. Un omaggio alla tradizione delle nonne, che nelle fredde giornate invernali accoglievano i nipoti dopo le scuola e li viziavano di dolci, così l’appuntamento da Ziccat offrirà ai più piccoli e agli adulti più golosi un menù pomeridiano con le specialità della casa: diversi assaggini di dolci accompagnati da una bevanda calda. E per i più arditi, un bicerin di Vermouth.

“Notte Rossa Barbera” è ideata e organizzata dall’Associazione Culturale F.E.A. che si avvale della collaborazione di Salone del vino di Torino, Torino Wine Week, Indiependence. Sponsor della manifestazione è Ziccat Cioccolato.

blank

La settima edizione di “Notte Rossa Barbera” coinvolgerà un circuito di 16 piole torinesi.

16 anche i produttori di Barbera del territorio (uno per piola), il vitigno forse più rappresentativo della tradizione contadina. Selezionati da “Il Salone del Vino di Torino” proporranno in degustazione le loro migliori etichette. Il menù, che prevede 4 antipasti, un primo, acqua e caffè, sarà a un costo – in pieno stile merenda sinoira – decisamente popolare di 18 euro. Ogni piola ospiterà inoltre un artista o gruppo musicale emergente che suonerà dal vivo, in una maratona musicale itinerante che coinvolgerà alcuni delle migliori giovani realtà artistiche del territorio.

 

LA MERENDA SINOIRA

L’antica tradizione contadina della “merenda sinoira” era la base della ristorazione popolare. Un pasto pomeridiano che, per l’abbondanza, tende a sostituire la cena, per questo “sinoira”. Un momento imprescindibile della giornata di chi, giunta quasi l’ora di sera, non vuole distaccarsi dalla compagnia di amici e si lascia amabilmente rapire da un pasto lento, guarnito da sapori e allegre discussioni. Le piole per il Piemonte erano come nel resto d’Italia quei luoghi chiamati trattorie caratterizzati da una gestione familiare, da una cucina semplice e prodotti autentici del territorio.

Info e contatti: www.sottoilcielodifred.it

fb: sottoilcielodifred

Ig: premiobuscaglione

Tg: t.me/sottoilcielodifred

LE PIOLE DI NOTTE ROSSA BARBERA 2023

Circolo Risorgimento (Via Giovanni Poggio 16)

Laboratori di Barriera – Via Baltea (Via Baltea 3)

Da Baffo (Via Leinì 18)

Acqua Alta Bagni di Via Agliè (Via Agliè 9)

Osteria Povr’Om (Via Modena 51/F)

Bocciofila Vanchiglietta (Lungo Dora Colletta 39)

Off Topic (Via Pallavicino 35)

PoDiciotto (Corso Moncalieri 18)

Imbarchino (Viale Umberto Cagni 37)

Quicina (Via Morgari 14)

Barbagusto (Via Belfiore 36)

Il Camaleonte Piola (Via Berthollet 9/F)

Ostu (Via C. Colombo 63)

Ristorante Ratatui (Via S. Rocchetto 34)

Trattoria L’Oca Fola (Via B. Drovetti 6/G)

La Cricca (Via Carlo Ignazio Giulio 25 bis)

 

I PRODUTTORI DI BARBERA

Alberand  – Salassa (TO) – abbinato alla Piola Off Topic

Alessandro Rivetto – La Morra (CN)abbinato alla Piola “Ostu”

Angelini Paolo – Ozzano Monferrato (AL): abbinato alla Piola “Ratatui”

Azienda agricola Barberis – Cortemilia (CN): abbinato alla Piola “Podiciotto”
Azienda agricola Le Masche – Levone (TO): abbinato alla Piola “Bocciofila Vanchiglietta”

Cantina Oriolo – Montelupo Albese (CN): abbinato alla Piola “Qucina”

Cantina Cà Bianca – Alice bel Colle (AL): abbinato alla Piola “Osteria Povr’om”

Cascina Vadri – Canale (CN): abbinato alla Piola “Acqua Alta Bagni di Via Agliè”

Le More Bianche – Magliano Alfieri (CN): abbinato alla Piola “Off Topic”

Massimo Rattalino – Barbaresco (CN): abbinato alla Piola “Il Camaleonte”

Mulassano Fratelli – Alba (CN): abbinato alla Piola “Oca Fola”

Oreste Buzio – Vignale Monferrato (AL): abbinato alla Piola “Via Baltea”

Poderi Moretti – Monteu Roero (CN): abbinato alla Piola “Da Baffo”

Scarzella – Rocchetta Tanaro (AT): abbinato alla Piola “Barbagusto”

Terre del Barolo – Castiglione Falletto (CN): abbinato alla Piola “La Cricca”

Vigneti Aliberti – Canelli (AT): abbinato alla Piola “Circolo Risorgimento”

GLI ARTISTI SELEZIONATI

Adam Smith, Alberto Moscone, Alice Isnardi, Carlomagno, Ella, Emanuele Colandrea, Giglio, La Quadrilla Folk Band, Niccolò Bosio, Paolo Antonelli, Paolo Vaccaro, Ripe, Roberto Casesi, Si Scrive Andy, Spaghetti Spezzati, Spermiagrumi.

Adam Smith àQucina

Alberto Moscone à Acqua Alta Bagni di Via Agliè

Alice Isnardi à Circolo risorgimento

Carlomagno à Il Camaleonte Piola

Ella à Osteria Povr’om

Emanuele Colandrea à Off Topic

Giglio à Imbarchino

La Quadrilla Folk Band à Trattoria l’Oca Fola

Niccolò Bosio à Da baffo

Paolo Antonelli à La Cricca Circolo Arci

Paolo Vaccaro à Ostu

Ripe à Barbagusto

Roberto Casesi à Ristorante Ratatui

Si scrive Andy à Po18

Spaghetti Spezzati à Via Baltea

Spermiagrumi à Bocciofila Vanchiglietta