Venezia ed il cinema: un rapporto… serenissimo!

Alle volte la realtà supera di gran lunga la fantasia, è questo è senza dubbio uno dei mantra che i registi meglio conoscono. Venezia è una città in cui tale detto ha più valenza di altrove, vista la sua bellezza abbacinante. Nella laguna, dalla nascita della cinematografia ad oggi sono stati girati circa settecento film, tanto italiani quanto stranieri.

Non a caso Venezia è una città da sempre a stretto contatto con il mondo del cinema: il Lido di Venezia è da decenni sede della Mostra internazionale d’arte cinematografica, uno degli eventi più importanti di tutto il settore che chiama a sé attori e registi da tutto il mondo.

Con del tempo a disposizione è possibile esplorare Venezia seguendo un itinerario legato a doppio filo al magico mondo del cinema; diversi suoi scorci sono stati utilizzati come ambientazioni per film, e in questo articolo vogliamo delineare un percorso tra calli, campi e canali che richiamano alcuni noti prodotti cinematografici.

Per potersi godere al massimo questo itinerario pedonale, il nostro consiglio è quello di prenotare un deposito bagagli a Venezia per lasciare lì valigie, trolley e zaini; vi sarà possibile pagare online comodamente dal divano di casa vostra, e all’arrivo non dovrete pensare a niente. Solo a camminare leggeri!

Agenti segreti sul Canal Grande

Il primo capitolo dell’ultima saga di 007 con Daniel Craig vede svolgere la sua conclusione proprio tra i canali e le case della Serenissima. Girato nel 2006 in una pletora di location diverse, nel film d’azione Casinò Royale Venezia funge da palcoscenico finale, mostrando sul grande schermo diversi tra i luoghi più belli della laguna come sfondo delle sue scene.

Durante la ventina di minuti di sequenza veneziana, Daniel Craig ed Eva Green attraversano il Canal Grande (con il Ponte di Rialto in bella vista), e nella scena si notano l’interno dell’Accademia di musica e l’esterno della chiesa di Campo San Barnaba; si vede Bond navigare lungo il canale della Giudecca e, soprattutto, si vedono le case dei procuratori sul retro di Piazza San Marco.

Quest’ultimo luogo non è solo uno sfondo ma anzi si rivela strumentale alla trama del film: al suo interno, infatti, Bond ha un rocambolesco crollo (con effetti speciali davvero efficaci). Casinò Royale è ancora oggi uno dei film più apprezzati dell’ultima pentalogia, anche grazie alla potenza visiva di questa scena in particolare.

Complotti e misteri a San Marco

Dan Brown è uno scrittore diventato famosissimo per una narrativa che attinge a piene mani ai misteri e ai complotti dietro fatti storici, e le sue storie sono state più volte riproposte al cinema. Inferno, ultimo film nato da un suo libro, vede Tom Hanks nei panni di Robert Langdon.

Sia libro che film sono ambientati in tre diversi luoghi: Firenze, Istanbul e Venezia. Proprio nella serenissima sono state girate diverse scene dal grande impatto visivo: lungo il Canal Grande, in Piazza San Marco e soprattutto all’interno della Basilica.

È proprio nel tentativo di raggiungere la tomba del doge Enrico Dandolo che si consuma uno dei fatti centrali della storia.

The Tourist

Nonostante non sia stato ambientato del tutto a Venezia, il film The Tourist di Florian Henckel von Donnersmarck con Johnny Depp, Angelina Jolie e Christian De Sica è uno dei più rappresentativi della laguna. Il film parla di Frank, un turista americano che decide di gustarsi una vacanza nel nostro bel paese per lasciarsi alle spalle un passato fatto di turbamenti e problemi sentimentali.

I suoi piani vengono bruscamente interrotti dall’incontro con Elise, una donna dalla bellezza ammaliante ma piena di misteri. Le scene che ritraggono Venezia sono molteplici: dagli interni di alcuni meravigliosi palazzi storici, a riprese sui romantici canali.

Tra le scene più memorabili troviamo quella in cui Johnny Depp spintona in uno dei canali niente popo’ di meno che Nino Frassica, dopo esser saltato sul tendone di una bancarella di frutta e verdura. Questa scena è stata girata al mercato del pesce di Rialto, uno dei luoghi da visitare assolutamente per potersi gustare una piccola parte di vita tipica di un autoctono.

Il più grande sciupafemmine della storia

Altro film in cui Venezia è assoluta protagonista è senza dubbio Casanova, film del 2005 di Lasse Hallström con Heath Ledger protagonista. Tolte alcune scene girate a Vicenza, nel del teatro olimpico della città, il resto è perlopiù girato a Venezia, sia all’interno dei suoi palazzi che all’aria aperta.

Tra le location più esclusive utilizzate per girare il film c’è senza dubbio la Sala Capitolare della scuola grande di San Rocco, dove il doge, nella prima parte del film, organizza un ballo mascherato. Questa scenografia è stata usata per sopperire alla mancanza di licenze da parte della produzione per girare all’interno del Palazzo Ducale.

La Sala Capitolare, comunque, non ha deluso dal punto di vista della bellezza scenica: il salone è decorato con oltre 35 dipinti di Tintoretto, ed ha il soffitto coperto da tele che raffigurano episodi dell’Antico Testamento. Questa perla veneziana è visitabile tutti i giorni dalle 9.30 alle 17.30 in San Polo, 3054.

L’Uomo Ragno sbarca a Venezia

Dulcis in fundo: come non parlare di quando Venezia è finita all’interno dell’MCU?
Nel 2019, con l’uscita di Spider-Man: Far From Home, il cinema americano ha avuto l’occasione di visitare Venezia in compagnia di Tom Holland, Zendaya o Jake Gyllenhaal.

Una delle scene cardine di questo film è senza dubbio quella in cui l’Elementale dell’acqua emerge poco distante dal Ponte di Rialto, mettendo in pericolo l’equilibrio cittadino e costringendo il nostro Peter Parker ad un cambio d’abito d’emergenza (anche se stavolta era in compagnia).