Segnate in agenda i prossimi concerti al Folk Club: Filippo Graziani, Jesper Lindell e molto altro

Il ritorno dell’appuntamento con “Buscadero Night”, un gigante della chitarra acustica e tante altre note d’autore da condividere tra le mura del club di via Perrone. Date un occhiata agli appuntamenti di novembre e dicembre. 

FILIPPO GRAZIANI
SABATO 26 NOVEMBRE

Il 2022 segna i 25 anni dalla scomparsa del grande Ivan Graziani. Tante sono le iniziative che la famiglia ha preparato per celebrare questo importante anniversario, come la pubblicazione di brani inediti, il festival Pigro per cantautori emergenti e ovviamente -non poteva mancare- uno spettacolare concerto a cura dei fratelli Graziani. Nasce quindi lo spettacolo Filippo Graziani – Ivan 25 nel quale i fratelli Filippo e Tommaso hanno selezionato 25 brani dall’intera discografia di Ivan da portare sui palchi Italiani, l’omaggio più completo e significativo alla sua carriera, dai grandi classici alle canzoni degli inizi con l’aggiunta di qualche sorpresa inedita. Con Filippo Graziani (voce e chitarre), sul palco Francesco Cardelli (basso) e Stefano Elia Zambardino alle tastiere.

 

Buscadero Nights presenta
JESPER LINDELL (SVE)
SABATO 03 DICEMBRE
PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA

Il suo album d’esordio, “Little Less Blue”, nasce dall’incontro con il produttore Benkt Söderberg, padre dell’acclamato duo indie folk svedese First Aid Kit, con il contributo delle stesse Klara e Johanna Söderberg. Il suono soul-rock retrò del disco ottiene un grande riscontro e porta Jesper a condividere il palco con artisti come Justin Townes Earle e Andrew Combs in una lunga e acclamata tournée americana. Nel 2019 pubblica “Everyday Dream”, nato dalla collaborazione con Zack Anderson, bassista dei Blues Pills, in cui mescola rock/blues e soul in stile Van Morrison. Con una nuova e potente casa discografica americana alle spalle, il disco viene distribuito a livello internazionale ottenendo recensioni entusiastiche, così come il singolo estratto, “Whatever Happens”, ottiene un grande successo di vendita e critiche tanto in Svezia quanto negli Stati Uniti, dove viene inserito anche nella serie TV americana The Council Of Dad. Una stella nascente della scena musicale europea, per la prima volta in Italia! Sul nostro palco: Jesper Lindell (voce, chitarre), Carl Lindvall (voce, tastiere), Rasmus Fors (tastiere e Leslie), Anton Lindell (basso) e Simon Wilhelmsson (batteria).

blank

PIERRE BENSUSAN (F)
SABATO 10 DICEMBRE

Coinsiderato uno tra più grandi chitarristi acustici del mondo, con oltre mezzo milione di dischi venduti e più di 4.000 concerti sui palchi di tutto il globo, il francese di origine algerina Pierre Bensusan è da tempo nell’olimpo della Musica mondiale, sinonimo di genio chitarristico della chitarra acustica contemporanea. Ripresosi dalla grave malattia che l’ha costretto lontano dai palchi (compreso il nostro) per tutto il 2021, torna al FolkClub per la quattordicesima volta, per farci ascoltare le perle del suo ultimo album Azwan e a presentare il suo nuovo libro Pierre Bensusan Guitar Collection.

blank

DOMENICA 11 DICEMBRE
STAGE DI CHITARRA ACUSTICA
ORARIO: 9 – 12 / 14:30 – 17:30 (60€/pp)

RadioLondra presenta
LIANE CARROLL (UK)
ROGER CAREY &
ENZO ZIRILLI
VENERDì 16 DICEMBRE

Questa straordinaria pianista e vocalist inglese è una stella di prima grandezza del firmamento jazz inglese, tanto da essere stata chiamata a collaborare da un mito vivente come Sir Paul McCartney. Unica musicista ad aver ottenuto due BBC Award nello stesso anno, nel 2007 è Ronnie Scott’s Jazz Awards come “miglior voce jazz”, l’esibizione del suo trio al Glastonbury Festival è trasmessa in diretta dalla BBC, e il suo CD “Slow Down” è votato tra i migliori 5 CD jazz dell’anno dal Parlamento inglese. Ha collaborato con numerosissimi grandi musicisti, tra questi John Taylor, Kenny Wheeler, Jim Watson e Jim Mullen. Riaverla sul nostro palco è sempre un grande onore!

 

GIUA & ZIBBA
VENERDì 23 DICEMBRE
PROGETTO SPECIALE per FOLKCLUB
…NE FAREMO ANCHE UN DISCO!!

Maledetti Cantautori!
Non un omaggio ai ‘cantautori maledetti’ ma alla maledizione di essere cantautori; al destino capitato a chi fa questa vita, che sia per scelta, obbligo o salvezza. Per molti semplicemente l’unica vita possibile. Tra essi, Giua e Zibba, gioielli cantautorali dell’ultraprolifica Scuola Ligure: ci raccontano attraverso canzoni personali e di altri autori un mondo fatto di viaggi, grandi sogni, umane quotidianità, gioie e imprecazioni. Un dialogo intimo, tra le luci e le ombre, tra la bellezza e la maledizione. Eccovi servito il consueto Progetto Speciale pensato appositamente la nostra Festa di Natale, finalmente di nuovo con panettone e spumante per tutti, per brindare insieme al nuovo anno!