Il cantautorato dell’irlandese Foy Vance per l’apertura della stagione del Folk Club

Foy Vance sbarca in Italia, per la prima volta, per due date uniche e imperdibili! In queste due speciali occasioni eseguirà dal vivo i brani del suo quarto album in studio, Signs of Life. In apertura: Lee Rogers. Appuntamento per il 25 settembre. 

Cantautore originario di Bangor, Irlanda del Nord, Foy Vance ha pubblicato a settembre 2021 il suo quarto album in studio, Signs of Life. Profondamente radicato alla ricca storia musicale e all’estetica del sud degli Stati Uniti, Foy ha pubblicato da indipendente il suo album di debutto Hope nel 2007, raccogliendo nel giro di poco tempo il plauso dei fan e dei colleghi musicisti. Nel 2013 Foy ha pubblicato il suo secondo full-length album, Joy of Nothing, per Glassnote Records, che ha ricevuto molte critiche positive e a inviti in tournée in tutto il mondo da parte di star del calibro di Ed Sheeran, Bonnie Raitt, Marcus Foster, Snow Patrol e Sir Elton John.

Foy è stato il secondo artista a firmare per Gingerbread Man Records, la divisione dell’etichetta di Ed Sheeran all’interno di Atlantic Records.
Il debutto discografico di Foy con Gingerbread Man Records, The Wild Swan, è stato prodotto da Sir Elton John e pubblicato nel 2016. Il suo video musicale per il singolo principale She Burns ha visto la partecipazione dell’attrice di Pretty Little Liars nonché vincitrice del People’s Choice Award, Lucy Hale. Il suo video musicale per Coco ha visto la partecipazione di Coco Arquette, figlia di Courteney Cox e David Arquette, ispiratrice del titolo della canzone, ed è stato diretto proprio dalla Cox. Nel 2019, Foy ha pubblicato due album, From Muscle Shoals e To Memphis, registrati in pochi giorni nei leggendari FAME Studios di Muscle Shoals, in Alabama, e nei Sam Phillips Recording Studio di Memphis. Signs Of Life è il secondo album in studio di Foy per la Gingerbread Man Records ed è idealmente il seguito di The Wild Swan.
Come autore di canzoni, tra le collaborazioni di Foy ci sono la co-scrittura di quattro brani di Ed Sheeran, tra cui Galway Girl, inclusa nell’album Divide del 2017. Ha lavorato tra gli altri anche con Alicia Keys, Rag N Bone Man e Kacey Musgraves, tra i tanti, passando con disinvoltura da un genere all’altro.

Nel 2020 Foy ha inoltre lanciato la serie di podcast The Vinyl Supper, in cui parla di musica, cibo e storie di vita con ospiti speciali e amici del mondo della musica, della poesia e del cinema. Foy si è esibito sui palchi di tutto il mondo con folle da tutto esaurito, e si divide tra Londra e le Highlands scozzesi, dove vive la sua famiglia.

In apertura Lee Rogers

Lee proviene dalla piccola città di Carrickfergus nell’Irlanda del Nord. La musica ha sempre fatto parte della sua vita e ha tratto la sua ispirazione dalle voci di Bill Withers, Marc Cohen, Tom Waits e simili, tutti colori vivaci di una tavolozza musicale lontana dalla realtà della vita. La voce e il suono di Rogers attingono dal vasto pozzo dell’Americana senza tempo, il tutto sostenuto dagli scritti autentici della sua vita e dalle sue tantissime esperienze.
Rogers produce musica così emotiva, stimolante e misteriosa com’è la sua terra. Canzoni contemporanee con forti influenze americane sono contenute in ‘Gameblood’, il suo attesissimo secondo album, e mostrano una magistrale abilità musicale mentre sfoggiano una narrazione lirica dal cuore aperto. Rogers è un cantautore esperto con l’anima sulla manica; un artista raro e autentico la cui musica è senza tempo come lui.
Ci vediamo il 25 settembre al Folk Club!