Italia90 Sound Hotel da Combo coi set di Smetzz e Pellegrino

Italia90 Sound Hotel è un concept di evento serale che coinvolge sotto il nome del marchio di abbigliamento Italia90, alcune delle realtà musicali, creative e artistiche che collaborano e gravitano insieme al brand. L’ultimo appuntamento stagionale di Venerdì 15 Luglio apre nel cortile interno, con un nuovo set-up allestito appositamente per l’occasione.

ITALIA90 SOUND HOTEL VOL.06 (Open air)
Venerdì 15 07 2022 – COMBO, Corso Regina Margherita, 128 – Torino
21 PM – 1 AM / *Free entryOpening set by:
Smetzz / https://www.instagram.com/aristotemetz/
Special Guest (Dj Set)

Live Visuals by Luca La Piana / https://www.instagram.com/sonolucalapiana/Pop-up Shop by Italia90 / https://www.instagram.com/italia90_/

blank

 –
Special Guest:
 
Pellegrino (Early Sounds Recordings, Naples)

«La musica di Pellegrino è seducente, sofisticata ed evocativa di un cielo stellato sopra il Vesuvio»

Produttore, DJ e cantautore, Pellegrino è l’uomo dietro l’etichetta napoletana Early Sounds, pronta a diventare pioniera di un suono mediterraneo distintivo. I suoi set fondono diversi generi musicali e atmosfere come il funk, la disco, l’italo, le vibrazioni napoletane e il jazz.
Dal suo album di debutto Periplo, pubblicato nel 2016, in cui giocava con la disco infusa di afro e psichedelia, Pellegrino ha prodotto molti progetti diversi, tra cui i suoi re-edit di brani italo iconici come “A Tour In Italy” dei Bandaid e “You’re Hurting Me” dei Man’s Face per l’etichetta Best Records Italy. Ma è con il suo album in studio/live “Zodyaco”, pubblicato nel 2018, che Pellegrino ha realizzato uno squisito e lussuoso equilibrio di tutte le sue influenze musicali. Ispirato dalla
mitologia antica delle stelle e dalla loro profonda influenza sulla vita del mare, il disco è il risultato di jam notturne nel solco della tradizione jazz-funk italiana, della fusion esotica e del misticismo mediterraneo.
Un tributo alle stelle e ai loro riflessi sul mare. Il 2020 segna l’uscita del tanto atteso secondo capitolo di Zodyaco, che segna l’evoluzione verso un sapore più “metropolitano” del sound mediterraneo di Pellegrino, definito come “Neapolitan Melodic Disco from the Slopes of Vesuvius”.
La sua impronta avant-disco è anche la firma dei suoi DJ set che, riunendo tutte le diverse influenze musicali che gli hanno permesso di creare le sue produzioni, sono evocative di un’atmosfera di grande impatto.
blank