Lino Capra Vaccina per il secondo live della rassegna Song for Stars al Planetario

Gli appuntamenti targati TUM con la rassegna Song to the Stars sono una della cose più interessanti dell’estate torinese 2022. Non si tratta di “semplici” concerti all’interno di una location già di per sé atipica e sorprendente (Siete mai stati? Andateci a prescindere!) come il Planetario di Pino Torinese.

Da un lato perché prevedono anche la visita al Museo interattivo dell’Astronomia e dello Spazio (con bar annesso e possibilità di bersene una sulla terrazza con vista sulla città), dall’altro perché si tratta di performance pensate per dialogare con dei visual speciali (ovviamente a tema spaziale) proiettati all’interno di una particolare “sala cinema” con soffitto a cupola: l’effetto è stupefacente, totalizzante e a suo modo psichedelico!

Il prossimo trip, poi, ha davvero un padrino d’eccezione: il maestro Lino Capra Vaccina, visto l’ultima volta a Jazz is Dead dentro alla cappella di un ex cimitero in Borgo Dora e stavolta pronto a farci sentire il suo nuovo lavoro “Sincretico Modale” più vicini alle stelle in piena collina.
Qui sotto tutte le info!

Song for Stars, secondo appuntamento con la musica di Lino Capra Vaccina. Il Planetario di Torino, venerdì 1° luglio, torna a trasformarsi in un grande palcoscenico celeste per un altro famoso nome della scena musicale. Nell’ambito delle Settimane della Scienza.
.
Esperienza mistica sotto le stelle con Lino Capra Vaccina.
► Biglietti qui: https://bit.ly/3O7mBYm
✨ Una spiritualità ancestrale accompagna Lino Capra Vaccina in tutti i suoi lavori.
Il suo percorso parte dagli Aktuala, intercetta il collettivo Telaio Magnetico (con Juri Camisasca, Franco Battiato, Mino di Martino, Roberto Mazza, Vincenzo Zitello) e arriva fino ai giorni nostri.
🍃 Il nuovo album “Sincretico Modale”, uscito lo scorso Marzo, è una fusione di musica modale, filosofia e misticismo, un atto creativo che si concretizza nella sintesi di stile e linguaggio.

Lino Capra Vaccina inizia giovanissimo la carriera artistica, nel 1971 è cofondatore del gruppo Aktuala. Successivamente collabora con Franco Battiato e Juri Camisasca realizzando diversi concerti e registrazioni discografiche.

Nel 1975 è cofondatore – insieme a Battiato, Camisasca e altri musicisti – del gruppo Telaio Magnetico. Nel 1978 esce il suo primo album solista “Adagio Adagio“. In esso codifica il suo linguaggio Compositivo-Sonoro-Musicale: un mix originale fatto di minimalismo, sperimentazione e avanguardia che lo consacra il padre del Minimalismo Europeo.

Tra i suoi lavori discografici ricordiamo: “L’Attesa” (1991), “Arcaico Armonico” (2015), “Metafisiche del Suono“(2017) e il recentissimo “Sincretico Modale” del 2022.

 

Info e biglietti

Acquistando il biglietto, oltre ad assistere alla performance, sarà possibile visitare liberamente il Museo interattivo dell’Astronomia e dello Spazio dalle ore 19.30 alle ore 21.00.

Durante la serata sarà disponibile un servizio bar/caffetteria per il pubblico prenotato. Biglietti disponibili solo online.

A cura di Lorenzo Giannetti