Vinci il biglietto per la INRI Night al Cap10100

OUTsiders webzine, mette in palio un biglietto per la INRI Night di Torino. con Linea77, Cibo e Voina.

Come vincere?

1) Mettere “mi piace” alla pagina facebook di OUTsiders webzine (trovi link qui)

2) Mettere “parteciperò” all’evento su facebook (trovi il link qui).

3) Commentare questo articolo sul nostro sito con l’hashtag #INRINIGHT

Il vincitore verrà estratto a sorte e contattato via Facebook (fate attenzione anche alla casella spam dunque!). Il contest chiude 24 ore prima del live.

Cibo

CAP10100 – Corso Moncalieri 18, Torino

INRI in collaborazione con Cap10100 e The Goodness Factory

presenta

Sabato 1 Aprile 2017

LINEA77 in concerto

in apertura CIBO e VOINA

Una serata unica all’insegna del rock

per festeggiare il VI Compleanno di INRI

apertura porte ore 21.00 inizio concerto ore 22.00

prezzo in prevendita 10 € prezzo in cassa 10 €

Prevendite online: bit.ly/INRINight biglietto in prevendita con in omaggio il download gratuito degli ultimi album di Linea 77 (oh!), Cibo (Capolavoro) e Voina (Alcol, Schifo e Nostalgia).

blank
Voina

Qui tutte le info nel dettaglio:

Sabato 1 Aprile al Cap10100 di Torino una serata evento imperdibile per tutti i veri amanti del rock italiano. Dopo più di un anno di assenza dai palchi torinesi il prossimo 1 Aprile i Linea77 tornano a esibirsi per un’unica data live nella loro città insieme ad altri due gruppi della famiglia INRI.

Una lunga pausa che ha visto gli storici membri della band approfondire interessanti collaborazioni musicali come quella intrapresa da Dade bassista nell’applauditissimo tour di Salmo, Hellvisback, o l’incursione di Tozzo sul palco dello scorso Sanremo di spalla a Samuel Romano (Subsonica), generando un’irrefrenabile voglia di ritrovarsi in formazione completa per scatenarsi a dovere con il proprio pubblico.

Altissime le aspettative dunque per questo attesissimo ritorno dei LINEA77 che vedrà insieme a loro sul palco anche i torinesi CIBO con il loro esplosivo punk rock e i Voina, nuova band fresca d’ingresso nel roster INRI ma forte di un sound graffiante collaudato nei numerosi concerti alle spalle.

Per prepararsi al meglio a quella che va sempre più definendosi una data da celebrare negli annali del gruppo, sono disponibili on line le prevendite comprensive del biglietto di ingresso al concerto e del download immediato di ben tre album del catalogo INRI: l’ultimo lavoro discografico dei LINEA77 oh!, Capolavoro dei CIBO e Alcol Schifo e Nostalgia dei Voina, freschissimo di pubblicazione.

VOINA

I Voina vengono da Lanciano (Chieti, Abruzzo). Nella primavera del 2013 pubblicano il loro primo EP interamente autoprodotto e diretto artisticamente da Manuele Fusaroli e Marco Di Nardo (Management del Dolore Post-Operatorio).

Il 16 Ottobre 2015 esce per l’etichetta Maciste Dischi il loro primo disco “Noi Non Siamo Infinito” sempre al seguito dell’ accoppiata Marco Di Nardo/ Fusaroli. Questo disco li porta a collezionare più di 60 date per tutta Italia arrivando a ricevere il premio del MEI (Meeting etichette indipendenti) come Migliore Band Emergente del 2016. L’ ingresso in INRI nel marzo 2017 con “Alcol Schifo e Nostalgia” è segnato dalla scalata della classifica Spotify dei brani più ascoltati in Italia con il singolo “Io non Ho quel non so che”.

CIBO

I Cibo sono nati nella primavera del 2004 dall’unione tra una band di hardcore melodico (formata da Marco, Fede, Matteo e per i primi tempi anche da Luca) e la voce gridata di Giorgio. I primi anni sono caratterizzati da uno stile punk/hc ostentamente infantile e scanzonato ed inserito nel circuito D.I.Y italiano (Appetibile 2005 – Ignorante 2016 Split Cibo/Airlines of Terror 2008).

Evidente è l’ispirazione ai movimenti underground torinesi degli anni Ottanta e Novanta (Crunch, Arturo, Bellicosi, Lama Tematica, Confusione) ma anche la contaminazione con il rock e la musica – non solo rock – degli anni duemila (Queens of the stone age, Foo Fighters, Mastodon, Converge, Melvins, Devo, Elio e le storie tese).

L’uscita di Incredibile nel 2013 avviene sotto l’etichetta INRI di Torino e segna una tappa fondamentale per la band che è in continua evoluzione pur insistendo sempre sulla propria linea imprevedibile e volutamente incoerente. Dopo un cambio di chitarrista e due anni di concerti, a marzo 2016 i Cibo tornano in studio per produrre altre undici tracce che sono “un ritorno alla cattiveria ma con nello zainetto l’evoluzione e le lezioni imparate negli anni precedenti”.

Il nuovo disco è un CAPOLAVORO di nome e di fatto, strizza di nuovo l’occhio all’hardcoree allo stoner ma con un’attenzione sempre maggiore alle melodie, una mazzata infaccia con polifonie a tre voci senza dimenticare l’amore incondizionato per l’idiozia mascherata da intelligenza mascherata da idiozia. CIBO in musica, significa: Amore, Esperienze e Maxidivertimento.

LINEA 77

I Linea 77 nascono a Torino nel 1993, e prendono il nome dalla linea degli autobus che li portava in sala prove, emblema di una band che in più di vent’anni di carriera non ha mai smesso di macinare kilometri su kilometri per tutta l’Europa e oltre.

Sono sette i dischi realizzati finora, dagli esordi con Earache (storica etichetta inglese di metal estremo), passando per Universal fino al percorso indipendente con INRI: in mezzo ci sono centinaia di shows suonati in tutta Europa (anche di spalla a mostri sacri quali Rage Against The Machine, Deftones, Korn, Soulfly e tanti altri) e la collaborazione oltreoceano con due dei produttori più importanti del globo, Toby Wright (Metallica, Korn, Slayer, Alice in Chains), e Dave Dominguez (Papa Roach, Staind, GunsN Roses).

Il suono della band ha attraversato molteplici fasi, ma ha sempre mantenuto una innegabile qualità: sia le hit underground degli esordi come “Touch” e “Ketchup Suicide”, che i singoli in rotazione in tutte le radio come “Fantasma”, “66” (con i Subsonica) “Inno all’Odio” e “Evoluzione”, hanno aiutato la band ad alimentare il loro status di figura fondamentale del rock urbano in Italia. Il frutto degli anni passati sui palchi è la linfa dell’attuale seconda vita/line up dei Linea77, tornati capostipiti dell’underground italiano con il nuovo album oh!, un disco nato per far saltare il pubblico sotto il palco che rappresenta tutto quello che la band è oggi: un ritorno alle origini sincero, prepotente e sfacciato.