Oroscopo della settimana

Tutte le settimane arrivano puntualmente i quadri astrali del nostro Gianpaolo Iacobone, tra non-sense e sensi unici. Insomma, un oroscopo non più “a caso” di tanti altri, ma più bello.

 

DA LUNEDì 25/07 A DOMENICA 31/07

13588940_10201845033525357_2125478614_o

*

A R I E T E

Le zanzare gratinate che controllano il traffico non sono d’accordo, ma non sono neanche capaci di parlare in serbo per me e per te e per chiunque. Tutto quello che avreste sempre voluto essere, ovvero un venerdì alle cinque meno un quarto, lo diventerete ma poi non durerete molto, forse solo fino alle cinque meno un quarto di miglio, mais o riso alla volta di un venerdì.


T O R O

Chi di spada ferisce, di porpora s’infeltrisce, veloce nitrisce, di rado capisce, con sguardo torvo asserisce, di mercoledì atterrisce, una volta mi ha detto che mi ammutolisce, ma invece è sempre lì che s’incupisce, ma poi c’è chi lo compatisce, ma una cosa a volte semplicemente non finisce, come la vita del ferro che arruginisce, come il fumatore che tossisce, come chi obbedisce e ora basta perché c’è qualcuno che inveisce.

G E M E L L I  

La naturalità di una vita vissuta in un buco della serratura è effetto della confusione di chi non sente e non parla bene e aveva capito “vita vissuta in mezzo alla natura”. Non ci sono per cui ragioni pratiche che impediscano ai cavalli di sorseggiare del sanissimo succo di frassino, se la cannuccia non si rompe e se le ciambelle senza buco abbiano iniziato a bucarsi. Il resto dell’esistenza è un confuso ed astratto parapiglia di baci rubati, credenze che cigolano quando le apri e miniere di buone maniere.

C A N C R O 

Se non ci piace il minestrone è un problema e va affrontato con maturità, bisogna andare in terapia, bisogna rispondere ai messaggi, a tutti, anche a quelli che non riceviamo, perché la potenza del broccolo nel soffritto vincerà sull’olio e l’invidia. Francamente non potreste fare a meno di consultare l’enciclopedia per capire con che piede iniziare a camminare, lo so che poi va a finire che fate confusione e e fate un passo col piede destro ogni ottanta passi col piede sinistro e poi fate il bagno in un cappuccino con poca schiuma e con molto Tarabusino orientale.

L E O N E

Il problema con le piante grasse è che riempiono sempre di incensi ogni posto nel quale si ritrovano perché credono di fare le spiritose e le leptospirose. Generare una prole non è da chiunque, ma non è neanche senza sale e glutine, se è per questo, quindi fate attenzione alle maracas, alle marachelle ma fidatevi di Mara Venier. Mimare la galassia NGC 4414 non è complicato, basta prestare attenzione e va bene anche se non la si riceve più. Il socialismo è il Giampiero Galeazzi dei vetri sabbiati.

V E R G I N E

Le mappe stradali che indicano le principali fosse nelle quali vengono conservati i piedi indicano chiaramente anche quando e dove mangiare, per ogni stagione, tutte le tipologie di elettrovalvole esistenti. La comicità è quella cosa che una volta un mio amico mi ha detto che una volta un suo amico gli stava dicendo una cosa e poi è arrivato Tony Sperandeo, i cavoli a merenda e  uno spettro che si aggira per l’Europa e mi sono dimenticato tutto e i cereali al mattino fanno male.

B I L A N C I A

Che si tratti di fragole, pesticidi o altri racconti distopici, le vostre bevande preferite non assomigliano ai criceti, basta con questa vostra insistenza. La timidezza a volte gioca sporco e vi tocca pulire, oppure vi tocca e basta perché la timidezza a volte non è per niente timida e magari c’ha pure il tatuaggio tribale. Fino a quando i fiori non riusciranno ad essere belli come le cover del telefono, fino a quando i manichini non soffriranno di pancreatite alle orecchie, voi avrete sempre un posto nel cuore di Umberto Balsamo.

S C O R P I O N E

Bisogna fare le magie quando ci mettono nell’angolo e ci costringono a recitare a memoria la composizione chimica del piagnisteo. Sarebbe anche carino che qualcuno vi aiuti, quando trasportate sulle spalle settordicimila sacchi di galanteria verso la gelateria che vi porta via. Volendo si può anche prendere un taxi una volta, magari non di faccia, ecco, magari si può prenderlo e portarlo a bere un punch al mandarino, ma non un punch in senso di pugno, pugnetto o pugnetta.

S A G I T T A R I O 

I lavandini non sono attese lunghe che a volte ci fanno guardare all’insù con malinconia. Altre volte invece basta un baco nel comodino col cassetto dei sogni, per candidarsi ad uno stage per diventare pilota di ciclamini. Sembrava impossibile, sembrava che bisognasse salvare l’antico vaso, riempire il vasino o rubare il vasino e invece poi al casello, guardando fuori dal finestrino, vi è venuto in mente che i tramonti sono stati presi in appalto da una ditta collusa con la lobby dei mosconi con l’asma.

C A P R I CO R N O

Cinguettare fa bene alla salute, soprattutto se siete delle rotonde ovali, dei fiammiferi spenti o delle falene fameliche. Ci aggrotta un po’ la fronte quando vediamo scene come quelle in cui i gatti brandiscono manganelli e picchiano i manifestanti, però alla fine, questa è la democrazia, dolcezza. Appendersi a testa in giù può far venire in mente racconti escatologici, quindi è meglio appendersi a testa in giù ma pensando di essere appesi/e a testa in su o comunque senza ghiaccio e limone.

A C Q U A R I O

I fiumi scorrono sempre con un po’ di circospezione, sono persone sensibili, cercano di non dare nell’occhio. Guanti o posate, cosa voi scegliate per agghindare l’albero di Pasqua non cambia il fatto che le festività siano delle forme di alitosi particolarmente esterrefatte. I cammini non sono dei percorsi pedonali sardi, smettetela di lamentarvi di quanto poco abbiate il naso viola e di quanto troppo poco tempo possiate passare in compagnia di Andrea Alongi.

P E S C I

Finché la barca va, tu vedi levarti che se no arriva un commando di pinguini dislessici che ti massacrano di brocche.  Se ad una persona piacciono tanto i missili è di sicuro perché non gli piacciono abbastanza le discipline equestri, per esempio, oppure le acciaierie. L’acqua può eliminare l’acqua, ma può anche essere solo un modo per prendere uno slogan, storpiarlo, fare critica sociale e risultare delle persone che fanno riflettere altre persone ma questo, sicuramente, non è il caso, il luogo, ma neanche il momento o sentimento, o il pentimento, il tradimento, il disinnamoramento ed ovviamente questo grandissimo mento.