“AMBIENT1. Da Erik Satie, John Cage e Brian Eno”: il concerto di Natale al Castello di Miradolo

Prosegue l’appuntamento tradizionale al Castello di Miradolo: è AMBIENT1, una performance dedicata all’incontro della musica con le immagini di Oliviero Toscani, con lo spazio e il pubblico. Proprio il pubblico è protagonista: potrà scegliere, percorrendo le sale, cosa ascoltare e, soprattutto, in quale “ambiente sonoro” immergersi e perdersi. Lo spazio diventa luogo di risonanza, ma anche, come nelle parole di Brian Eno, “atmosfera o influenza circostante: una tinta, per momenti e situazioni particolari”, individuali e personali, come perdita e scoperta insieme.

Era il 24 dicembre del 2009 quando, con la neve, andava in scena al Castello di Miradolo la prima performance del progetto artistico Avant-dernière pensée.
La sera della Vigilia di Natale iniziavano le 840 ripetizioni del brano Vexations di Erik Satie, la composizione musicale più lunga della storia: l’esecuzione, prima al pianoforte, si trasformava in un loop infinito di registrazioni e sovra incisioni, da seguire, in diretta streaming, per tutto il giorno di Natale. Un pianoforte immobile “suonava”, solitario, nella sala più grande del Castello, mentre alle pareti vegliavano su di lui opere naïf del doganiere Rousseau, di Bombois, di Séraphine. Le ultime dieci ripetizioni, nuovamente dal vivo, davano il via, ventiquattr’ore dopo, al concerto “vero e proprio”, il 25 dicembre.

La Musica
Tra i brani eseguiti, proprio Brian Eno, da “Ambient 1: Music for Airports”, la prima traccia dell’album del 1978. Poi Erik Satie, i “Dodici piccoli corali” e infine John Cage che, nel 1963, allestì la prima esecuzione pubblica proprio di Vexations: le “44 Harmonies from Apartment House 1776”, scritte nel 1976 per i duecento anni della Costituzione americana, nella versione realizzata da Irvine Arditti per quartetto d’archi e in una inedita veste, per celesta.

Le fotografie di Oliviero Toscani
In occasione del Concerto, il grande fotografo Oliviero Toscani ha concesso in esclusiva per la performance alcune immagini dedicate ai personaggi del Max’s Kansas City, al Cretto di Gibellina o rarissime istantanee astratte, ideale controcanto all’esecuzione strumentale.
Al termine del Concerto, il pubblico ha accesso libero e gratuito alla mostra inaugurata il 16 novembre scorso e dedicata alla fotografia di Oliviero Toscani, nelle sale storiche del Castello.
Per info sulla mostra: http://bit.ly/ToscaniMiradolo

Lezione
Entrambi i concerti sono preceduti, alle ore 20, da una guida all’ascolto curata da Roberto Galimberti, ideatore del progetto artistico, per accompagnare il pubblico a una più completa fruizione della performance. È necessaria la prenotazione.

Gli esecutori
Roberto Galimberti, violino e direzione
Marco Pennacchio, violoncello
Laura Vattano, celesta
I tecnici
Marco Ventriglia, audio e supervisione tecnica
Edoardo Pezzuto, luci

🎟 Biglietti
Intero_25 euro
Ridotto under30_15 euro
Abbonati Musei_22 euro
Bambini fino a 6 anni_gratuito
❗️Prenotazione obbligatoria: 0121 502761 prenotazioni@fondazionecosso.it ❗️

📌 Extra
I cancelli del Castello aprono alle ore 19.
La Caffetteria è aperta anche per uno spuntino o un piatto caldo prima del Concerto, previa prenotazione.

Per informazioni
Fondazione Cosso
c/o Castello di Miradolo
Via Cardonata 2, San Secondo di Pinerolo (TO)
www.fondazionecosso.it