The Dandy Warhols: un tour per celebrare i venticinque anni di carriera 

La band americana fa ritorno in Italia, dopo gli ultimi concerti del 2017. Appuntamenti immancabili per chiunque desideri rivivere un’epoca del rock che oggi non esiste più.

_
_di Filippo Santin

Se nei primi anni Zero siete stati adolescenti con la fissa per l’indie rock, è probabile che ascoltaste i Dandy Warhols. Ed è altrettanto probabile che li abbiate conosciuti grazie allo spot di una nota compagnia telefonica, nel quale faceva da sottofondo la canzone “Bohemian Like You”. 

Sono passati più di quindici anni da allora, ma la band di Portland è attiva tutt’oggi. Dall’album d’esordio del ’95, “Dandys Rule OK”, siamo infatti arrivati a “Why You So Crazy”, decimo in carriera e fresco di uscita a inizio 2019. 

Courtney Taylor-Taylor e soci gravitano sempre attorno allo stesso ambito: quello del rock influenzato massicciamente da Velvet Underground, Iggy Pop, Roxy Music, così come dallo shoegaze dei tempi d’oro alla Ride e My Bloody Valentine.

Lungo il tempo sono passati attraverso collaborazioni con Duran Duran e David Bowie, oppure con gli amati/odiati Brian Jonestown Massacre – suggerita la visione del documentario “Dig!”, dove sono protagoniste entrambe le band – fino a David LaChapelle, che firma per loro il surreale video di “Not If You Were The Last Junkie On Earth”. Anche grazie a queste, hanno dunque lasciato traccia nella cultura pop di una volta. 

Nel presente, invece, i Dandys stanno festeggiando il loro venticinquennale con un tour che toccherà l’Australia e l’Europa – dove hanno ottenuto più successo che in patria. E per quanto riguarda il nostro paese, tra non molto calcheranno i palchi del Santeria Toscana 31 di Milano – 16 settembre – e del Locomotiv di Bologna – 17 settembre.