Da Coe a Sepúlveda: non perdere i prossimi incontri di Giorni Selvaggi

Vi segnaliamo gli incontri novembrini della seconda edizione di Giorni Selvaggi: il meglio della nuova stagione editoriale, italiana e internazionale. Un percorso che coinvolge location diverse tra loro, grazie alla condivisione di competenze e idee e mette insieme Fondazione Circolo dei lettoriCOLTI – Consorzio Librerie Torinesi IndipendentiScuola HoldenBiblioteche Civiche Torinesi e Torino ReteLibri.

_ di Beatrice Brentani

“Giorni selvaggi 2018. Aspettando maggio” è già alla sua seconda edizione. E Torino, città del libro, ospita ancora una volta questa Rassegna avente come protagonisti grandi autori di narrativa e saggistica italiana e internazionale. Il filo rosso che li unisce si attorciglia intorno al concetto del “tempo” e al potere salvifico dei libri, bussola attraverso cui possiamo cercare di trovare delle coordinate in grado di guidarci nel teatro del caos della nostra età.

Pronti per #Giorniselvaggi18?
Vi segnaliamo il programma del mese:

Venerdì 16 novembre, h. 18.00, presso il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano di Torino: Jonathan Coe presenta “Middle England” (Giangiacomo Feltrinelli Editore).

Sabato 17 novembre, h. 18.30, presso il Circolo dei lettori: Miriam Toews presenta “Donne che parlano” (marcos y marcos) con Elena Varvello (alle 19.30, il firmacopie con aperitivo da Bardotto).

Domenica 18 novembre, h. 17.30, presso l’Emergency Infopoint Torino: Pietro Bartolo presenta “Lacrime di sale” (Libri Mondadori) con Carlo Greppi.

Lunedì 19 novembre, h. 18, presso la Cavallerizza Reale: Luis Sepúlveda presenta “Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa” (Guanda Editore) con Bruno Arpaia. E il Patrocinio dell’Università degli Studi di Torino.

Giovedì 22 novembre, h. 21, presso la Nuvola Lavazza: Alessandro Baricco presenta “The Game” (Einaudi editore).

Martedì 27 novembre, h. 19, presso la Scuola Holden: Peter Cameron presenta “Gli inconvenienti della vita” (Adelphi Edizioni) con Federica Manzon.