Maceo Parker: la leggenda del funk in concerto all’Alcatraz di Milano per JAZZMI

Con uno stile costantemente in equilibrio tra l’anima nera degli anni Sessanta e l’allegria degli anni Settanta, il musicista – membro storico della band di James Brown – ha collaborato con artisti del calibro di Ray Charles, Ani Difranco, Dave Matthews e molti altri. In apertura: Elephant Claps. 


_di Roberta Scalise

Da Ray Charles a Ani Difranco, da James Taylor a De La Soul, da George Clinton a Bootsy Collins, da Dave Matthews ai Red Hot Chili Peppers e Prince, fino al Maestro del funk, James Brown: il sassofonista, cantante e compositore Maceo Parker vanta un curriculum impeccabile, meritevole di averlo consacrato come uno degli artisti d’eccellenza del genere, vera e propria leggenda della scena musicale internazionale.

Dopo aver suonato con tutti i leader del funk, Parker ha dato, poi, avvio, nel 1990, alla carriera da solista, debuttando con il disco Roots Revisited e presentando la sua band, ben presto definita the greatest little funk orchestra on Earth.

La versatilità del suo sound e lo stile ineguagliabile del suo sassofono hanno reso Maceo Parker un’inesauribile fonte d’ispirazione non solo per funk, soul e jazz, ma anche per un’ingente varietà di generi musicali, tra cui pop, rhythm and blues e hip hop, annoverandolo tra i musicisti di cui sono stati utilizzati più “sample” a livello mondiale.

Ad aprire il concerto del sassofonista – domenica 11 all’Alcatraz di Milano, nella cornice della rassegna JAZZMI –, il genio del funk: il gruppo vocale Elephant Claps, i cui arrangiamenti e le cui performance presentano un’armonizzazione a cappella di melodie capaci di coinvolgere l’auditore in uno stimolante e spettacolare esperimento sociale.

Comments