Oroscopo della settimana

Tutte le settimane arrivano puntualmente i quadri astrali del nostro Gianpaolo Iacobone, tra non-sense e sensi unici. Insomma, un oroscopo non più “a caso” di tanti altri, ma più bello.

DA LUNEDÌ 29/10 A DOMENICA 4/11

13588940_10201845033525357_2125478614_o

*

*

A R I E T E

Salare la pasta con i mattoni di nuvole è come diventare un tornaconto di un cefalo acefalo che sputa sentenze di primo grado.

T O R O 

Da una vita che ti lascia solo la schiuma del mare non puoi aspettarti se non vai a lanciare i missili perspicaci.

G E M E L L I

Non è mai facile capire che le cose capitano senza un capitano o un generale, ma a volte le divise si uniscono.


C A N C R O 

Il cruccio di chi dorme sui materassi di salame è chiaramente un sinonimo di contrarietà ed interdizione.

L E O N E

Insabbiare le indagini sui castelli di sabbie mobili fa stare meglio i pesci che giocano a palla avvelenata e volture automobilistiche.

V E R G I N E

La fermezza è un valore fondamentale per chi corre veloce, ma se la calma non si spalma, mettila a scaldare e vedrai migliorerà.

B I L A N C I A

Nelle tessere dei partiti ci sono disegnate delle tessere del domino che al posto di usare il treno, preferiscono prendere la polmonite.

S C O R P I O N E

Dare le tavole da surf agli onomatopisti è un chiaro strumento per le girandole che cercano alibi con l’alito pesante.

S A G I T T A R I O 

Il firmamento non ha il collo ma allatta i serpenti più volenterosi, se lo reputa necessario e privo di allergeni.

C A P R I CO R N O

In ogni manto erboso ci sono sempre degli zaini abbandonati dai canguri con la dermatite, ma le allodole fanno finta di niente.

A C Q U A R I O 

In fondo l’inquinamento è giusto se le mosche attirano i sistemi di misurazione per antenne con il vizio del gioco d’azzardo.

P E S C I 

Se per caso tu fossi una serratura, il miglior modo per apprezzare il volo alare sarebbe scimmiottare le perplessità dei semafori incalliti.

Comments