Kaos: un tour per celebrare i 10 anni di Karma

Il cuore della vecchia scuola che non smette mai di battere: in occasione dell’anniversario di “Karma”, album uscito giusto dieci anni fa, il veterano del rap italiano partirà per un tour celebrativo che toccherà varie città. 


_di Filippo Santin

Pochi mc, nell’ambito dell’hip-hop nostrano, possono contare su una carriera longeva come quella di Kaos. Il rapper originario di Caserta, infatti, ha seguito l’evoluzione del movimento fin dagli albori negli anni Ottanta. È stato writer, breaker, passando poi al microfono e diventando membro dei Radical Stuff, collettivo che vedeva la presenza di altri nomi storici come Dj Gruff, Dj Skizo, Sean, Dre Love, Soul Boy e Top Cat. Inizialmente Kaos rappa in inglese, ma passa all’italiano verso la metà degli anni Novanta, periodo in cui collabora a dischi iconici come “La Rapadopa” di Dj Gruff, “Odio Pieno” dei Colle der Fomento e “Neffa & i messaggeri della dopa” di Neffa. Proprio quest’ultimo produrrà quasi interamente il suo album d’esordio solista, “Fastidio”, che esce nel ’96. Già qui Kaos mette in mostra lo stile e l’attitudine che, fino ad oggi, rimarranno una costante: voce roca, sonorità strettamente hardcore senza alcuna concessione al pop, testi spesso decadenti, critici, disillusi, ma accompagnati anche da dichiarazioni d’amore e rispetto estremo verso la cultura hip-hop.

Lungo gli anni il suo nome assume quasi una carica leggendaria, vuoi anche per i rari contatti con i media o con eventi “mondani”, che rendono ogni sua apparizione una sorta di evento.

Dopo “L’attesa” del 1999, infatti, per ascoltare un altro suo disco solista, “Karma”, trascorre circa un decennio. Ed è proprio questo album, con ogni probabilità, che riporta Kaos sotto le cosiddette luci dei riflettori, garantendogli una fetta notevole di nuovi fan, anche molto giovani, che da allora lo hanno seguito anche nei successivi “Post scripta” e “Coup de Gràce”.

Proprio per sancire l’importanza di “Karma” nella storia del rap italiano – e nella carriera di Kaos – è stato organizzato un tour che ne ricorda il decennale e che, a quanto pare, ospiterà man mano alcuni mc della scena, come Egreen.

Se vorrete quindi ascoltarlo dal vivo, la prima data sarà il 2 novembre allo Spazio211 di Torino, con a seguire: il 10 novembre al Circolo Magnolia di Milano, 16 novembre al Locomotiv di Bologna, 23 novembre all’Ex Opg di Napoli, 24 novembre al Csoa La Strada di Roma, 1 dicembre al Rework di Perugia, 7 dicembre al Rivolta di Marghera (VE), 14 dicembre all’Officina degli Esordi di Bari, 21 dicembre al Combo Social Club di Firenze, 22 dicembre al Club To Groove di Riazzino (CH) e il 29 dicembre al La Cueva Rock di Cagliari.

Comments