Al via la prima edizione del Festival delle Migrazioni a Torino

Quattro giornate di spettacoli, concerti, incontri, workshop, convivialità intorno al tema delle migrazioni all’insegna dello slogan “Siediti vicino a me”. 

Quale funzione può avere la Cultura in rapporto al contrastato tema della migrazione, in un periodo di rischiose derive razziste, se non quello di proporre un immaginario diverso, per dare significato e pratica a parole come convivenza, comunità, cura, diritto alla vita, inclusione, amore, desiderio, sogno, visione di futuro.

“Il solo vero viaggio, il solo bagno di giovinezza, non sarebbe quello di andare verso nuovi paesaggi, ma di avere occhi diversi, di vedere l’universo con gli occhi di un altro, di cento altri, di vedere i cento universi che ciascuno di essi vede, che ciascuno di essi è”. Marcel Proust

Per informazioni e prenotazioni: info@festivaldellemigrazioni.it

Il Festival delle Migrazioni è organizato da
TedacàActi Teatri Indipendenti Alma Teatro,
con il sostegno della Regione Piemonte, della Fondazione Piemonte dal Vivo e della Compagnia di San Paolo,
con il patrocinio della Città di TorinoCircoscrizione 7 – Città di Torino e Ordine Assistenti Sociali Piemonte.
e in collaborazione con
Scuola HoldenSermig – Arsenale della Pace – Pagina ufficialeCottolengo.

IL PROGRAMMA

GIOVEDÌ 20 SETTEMBRE 2018

Ore 12 – Sermig – Arsenale della Pace
PRANZO DEI POPOLI. Tutto il mondo a tavola
Gioco-simulazione sulla distribuzione di risorse e ricchezze del nostro pianeta.
Info e prenotazioni su: info@festivaldellemigrazioni.it

Ore 17 – San Pietro in Vincoli
SGUARDI SULL’EDUCAZIONE
Incontro dibattito con
Roberta Ricucci – Università degli Studi di Torino
Roberta Valetti – Associazione Chiaro e Tondo, IRES Piemonte
Girania Gaviria Guevara – Associazione studenti Universitari EsPerTo (Estudiantes Peruanos en Torino)
Magatte Dieng – Associazione Tamra
Conduce Berthin Nzonza – Presidente dell’Associazione Mosaico

Sermig

Ore 18.30 – San Pietro in Vincoli
INAUGURAZIONE MOSTRE
Lavoro di vite oscure – Percorso fotografico di Ciro Quaranta a cura di Cretam, DPSC e Associazione Frantz Fanon
Installazioni dell’artista Chen Li a cura dell’Associazione Zhisong
Letture in cinese e italiano con Luisa Zhou e Xi Hu.

Ore 21 – Scuola Holden (General Store)
ATSE TEWODROS PROJECT
Concerto di apertura
Ingresso 3 Euro – prenotazioni a info@festivaldellemigrazioni.it
Con Fabrizio Puglisi, Tommy Ruggero, Camilla Missio, Endris Hassen, Misale Legesse, Abu Gebre, Anteneh Teklemariam, Gabriella Ghermandi.

VENERDÌ 21 SETTEMBRE 2018

Ore 17 – San Pietro in Vincoli
CAPORALATO: STORIE DI SFRUTTAMENTO E DI RISCATTO
Incontro dibattito con
Yvan Sagnet -fondatore dell’Ass. anti caporalato NO-CAP
Rosario Sardella – giornalista e videoreporter. Ha realizzato Io ci sto tra i migranti, reportage sul campo tra i braccianti in Puglia.
Claudio Amerio – CrescereInsieme e Maramao: Società Cooperativa Agricola sociale con sede a Canelli
Conduce Gianluca Gobbi – giornalista co-direttore di Radio Flash

ATTIVITÀ – Scuola Holden (Aula 2 bis)
Ore 17 – Workshop di percussioni africane a cura di Magatte Djieng – Ass. Tamra
Ore 18 – Alla scoperta dell’impero del sole: canti e racconti del Perù a cura di Ana Ponce Paredes – Laboratorio creativo Semilleros

Ore 18 – San Pietro in Vincoli
TRA AFRICA ED EUROPA: MIGRAZIONI, COLONIALISMO E DECOLONIZZAZIONE
Incontro dibattito con
Patrice Yengo – docente all’Università di Marien Ngouabi di Brazzaville (Congo) e socio del Centro di Studi Africani di Parigi
Liliana Ellena – storica, si occupa di studi coloniali e postcoloniali
Fairus Jama – Avvocatessa, si occupa di immigrazione e ricongiungimenti familiari, Ass. Africa sub-sahariana e II generazione
Conduce Suad Omar – mediatrice culturale, attivista e attrice di Almateatro

Ore 19.45 – San Pietro in Vincoli
SENZA SANKARA – Compagnia Piccoli Idilli
Spettacolo di teatro, danza e musica africana
Ingresso 3 Euro – prenotazioni a info@festivaldellemigrazioni.it

Ore 21.30 – Sermig – Arsenale della Pace
KATËR I RADËS. IL NAUFRAGIO – Cantieri Teatrali KOREJA
Opera da camera
Ingresso 3 Euro – prenotazioni a info@festivaldellemigrazioni.it

SABATO 22 SETTEMBRE 2018

Ore 10.30 – San Pietro in Vincoli
Tavola rotonda con associazioni e istituzioni
TORINO CITTÀ APERTA: Quale futuro per il nostro territorio?

Ore 12.30 – San Pietro in Vincoli
ARTE MIGRANTE – gruppo informale presente in diverse città italiane
Giochi di conoscenza, condivisione di cibo ed esibizioni artistiche all’interno di un cerchio di persone aperto a chiunque desideri prenderne parte.
Ore 14 – San Pietro in Vincoli
BIBLIOTECA VIVENTE a cura di Giorgia Beccaria e Ayoub Moussaid
Nella biblioteca vivente per leggere i libri non bisogna sfogliare le pagine ma… parlarci insieme, perché i libri sono persone in carne e ossa.

Ore 15 – Scuola Holden (Aula 3)
RISCATTO MEDITERRANEO
Incontro dibattito con
Gianluca Solera – scrittore, autore di Riscatto Mediterraneo
Yasmeen Mari – attivista siriana
Marta Bellingreri – mediatrice culturale a Lampedusa. Scrive storie e reportage che pubblica su testate italiane e blog
Conduce Rosita Di Peri – Università degli Studi di Torino

ATTIVITÀ – Scuola Holden (Festa mobile)
Ore 15 – Workshop di Afro Urban dance con AfroDance Torino e Associazione Kin Koba, voci lontane
Ore 17 – Workshop di Danze Rom a cura di Ivana Nikolic

Stefano Massini

Ore 17 – Scuola Holden (Aula 3)
LE DERIVE RAZZISTE E L’EMERSIONE DI NUOVI FASCISMI
Incontro dibattito con
Lorenzo Trucco – presidente ASGI (Ass. per gli studi giuridici sull’immigrazione)
Sergio Durando – Ufficio pastorale migranti
Lorenzo Guadagnucci – giornalista e blogger

Ore 19 – San Pietro in Vincoli
Concerto
HASPEREN ABESBATZA – Eklektica.

Ore 20 – San Pietro in Vincoli
CENA DELLE CITTADINANZE – SIEDITI VICINO A ME
Cena a cui è invitata a partecipare tutta la cittadinanza.
Un evento straordinario di condivisione. Una lunga tavolata imbandita nel cortile di San Pietro in Vincoli nello spirito di convivialità e incontro.
Per info e prenotazioni scrivere a info@festivalellemigrazioni.it

Ore 22 – San Pietro in Vincoli
Concerto
Aprono gli ONE BLOOD FAMILY
Seguono i KORA BEAT
Ingresso 3 Euro – prenotazioni a info@festivaldellemigrazioni.it

DOMENICA 23 SETTEMBRE 2018

Ore 10.30 – San Pietro in Vincoli
QUELLI CHE SE NE VANNO. La nuova emigrazione italiana
Incontro dibattito con
Enrico Pugliese – autore del libro Quelli che se ne vanno; docente all’Università La Sapienza di Roma, è stato direttore dell’Istituto di Ricerche sulla popolazione e le politiche sociali del CNR
Tiziana Barillà – autrice del libro Mimì Capatosta. Mimmo Lucano e il modello Riace
Conduce Gian Mario Gillio – Associazione Circolo Articolo 21, liberi di…

Ore 15 – Scuola Holden (Aula 3)
FRONTIERE RIVALI – FRONTIERE SOLIDALI. Passaggio in Francia
Incontro dibattito con
Marco Revelli – storico, sociologo, politologo, accademico e giornalista
Enzo Barnabà – scrittore, autore del libro Aigues Mortes – Il Massacro degli Italiani (ed. Infinito)
Roya-Citoyenne – Associazione di cittadini francesi che portano soccorso a rifugiati e migranti
Carovane Migranti – Praticano il viaggio, consolidano rapporti di collaborazione e solidarietà in decine di realtà di resistenza
Roland Siewe – testimone del passaggio della frontiera
Paolo De Marchis – Sindaco di Oulx
Conduce Beppe Rosso – Direttore artistico di ACTI Teatri Indipendenti

Ore 17 – Scuola Holden (General Store)
LA GRANDE CECITÀ. Dal cambiamento climatico alle migrazioni globali.
Incontro dibattito con
Amitav Ghosh – autore del libro La grande cecità. Dal cambiamento climatico alle migrazioni globali (ed. Neri Pozza)
Roberto Beneduce – fondatore del centro Frantz Fanon di Torino e docente di antropologia culturale all’Università degli Studi di Torino
Nouhoum Traorè – studente maliano, laureando in Economia Ambientale all’Università degli Studi di Torino.

Ore 19.30 – San Pietro in Vincoli
Spettacolo
I VERYFERICI – Shebbab Met Project
Ingresso 3 Euro – prenotazioni a info@festivaldellemigrazioni.it

Ore 21.30 – Teatro del Cottolengo
Spettacolo
OCCIDENT EXPRESS
Scritto da Stefano Massini
Con Ottavia Piccolo e l’Orchestra multietnica di Arezzo
Ingresso 3 Euro – prenotazioni a info@festivaldellemigrazioni.it

Comments