Oroscopo della settimana

Tutte le settimane arrivano puntualmente i quadri astrali del nostro Gianpaolo Iacobone, tra non-sense e sensi unici. Insomma, un oroscopo non più “a caso” di tanti altri, ma più bello.

DA LUNEDÌ 10/9 A DOMENICA 16/9

13588940_10201845033525357_2125478614_o

*

*

A R I E T E

Indesiderabilmente catarifrangenti, ci mescoliamo al mare delle salme  di binari morti e pesticidi per piante di pesto già pronto con conservanti.

T O R O

Nelle montagne di farina di fecola e attraverso le pianure di feti, quella grandissima invenzione della feta si sente speciale solo per qualche vocale.

G E M E L L I

Le trasmissioni di programmi televisivi e malattie possono svolgersi durante il palio delle antenne che si rincorrono con estrema calma e pigrizia.

C A N C R O 

Le pressioni che si esercitano a parole che non possono essere misurate in bar, possono essere misurate in open bar o altri locali di ristorazione.

L E O N E

Bisognerebbe capire se l’ovest finisce quando l’est finisce il parmigiano, o se invece sulle pile scariche ci mette il caciocavallo con la sella e le redini.

V E R G I N E

La comprensione è diversa dalla compressione, soprattutto se si parla di ruote e non con delle ruote, anche perché le ruote non parlano, esse si limitano ad abbaiare.

B I L A N C I A

Nei dolci inverni della vaniglia caramellata, il prezzo da pagare per capire la solitudine del sale che scende, è inveire contro chi inveisce.

S C O R P I O N E

Quando le braccia richiedono lampade al neon, i nei si sentono trascurati e vanno a giocare nei locali di scommesse sulla pelle dei pazienti del reparto grandi ustioni.

S A G I T T A R I O 

L’albero maestro a volte non è confermato a fine anno e si trova poi a dover cercar lavoro altrove oppure imbrattarsi di marmellata in un campo nomadi e Dik Dik.

C A P R I CO R N O

Se la saliva fosse scesa, i maremoti sarebbero stati fermi ma il vino non avrebbe mai potuto avere le bolle e le promesse vengono anche bocciate.

A C Q U A R I O 

Quando gli attributi delle vongole vengono fraintese dai cartelli di pericolo, i girasoli che vanno sempre dritto si lavano nelle vasche di bietole.

P E S C I 

I lepidotteri più indisciplinati apprezzano molto gareggiare con le scue anche se patetiche e con le colpe non attribuibili ai sanpietrini degli accendini.

Comments