Dall’omaggio a Wallace al design di Mello: i prossimi appuntamenti al Circolo dei Lettori

L’agenda del Circolo dei lettori di Torino targata OUTsiders webzine: vi raccontiamo gli eventi più interessanti in programma nella roccaforte culturale di via Bogino, tra ospiti internazionali e talenti a chilometro zero, gruppi di lettura e rassegne tematiche.

_ di Beatrice Brentani

L’appuntamento con la rubrica settimanale del Circolo è tornato. E siamo felici di ripartire con gli eventi di questo nuovo inizio anno – suvvia, lo sappiamo tutti che il vero Capodanno è a settembre, quando iniziamo a stilare una nuova lista di progetti/propositi/obiettivi mentre ancora lottiamo per levarci gli ultimi residui di sale marino (e la pelle che si sgretola, il sole che si raffredda, le foglie che si colorano). Vi facciamo un regalo: un piccolo aiuto per guidarvi nel vostro nuovo inizio. Riempitevi l’agenda e l’anima.

Come sempre, un elenco completo di tutti gli eventi che si terranno al Circolo dei Lettori nella settimana dal 10 al 16 settembre, suddivisi per giorni e in ordine di orario. Vi segnaliamo anche gli eventi ospiti. I gruppi di lettura, invece, li citeremo prossimamente, dopo la serata del 20 settembre in cui verranno presentati tutti i nuovi (e i vecchi, intramontabili) gruppi. Apriamo le danze.

Lunedì 10

Ore 18, il primo appuntamento di Giorni selvaggi II edizione – In cammino verso maggio; a cura di il Circolo dei lettori, Biblioteche Civiche Torinesi, COLTI – Consorzio Librerie Indipendenti di Torino, Scuola Holden – Storytelling & Performing Arts, TorinoReteLibri.
Questo primo appuntamento prevede la presentazione del libro Dove mi trovo di e con Jhumpa Lahiri edito da Guanda; con Nicola Lagioia.

Ore 18, evento ospite: presentazione del libro AA VV. Storia delle Valli di Susa (Edizioni Del Graffio), con Piero Del Vecchio e Dario Vota (curatori), Federico Barello, MiBACT, Sergio Roda e Giuseppe Sergi, Università di Torino. Il primo volume del progetto editoriale Terra di confine.

Ore 18, secondo evento ospite: Presentazione del numero monografico 6/2018 Ripartiamo da Erasmo di “Tempi di fraternità”; in collaborazione con associazione Noi siamo chiesa; con Vittorio Bellavite, presidente Noi siamo Chiesa, Laurana Layolo, presidente associazione Davide Layolo onlus, Danilo Minisini, presidente Editrice “Tempi di fraternità”, Gianfranco Monaca, collaboratore TDF, coordinatore del monografico 6/2018 “Ripartiamo da Erasmo” ed Enrico Peyretti, intellettuale, attivista impegnato nella ricerca per la pace e nel movimento per la nonviolenza.

Ore 21, il concerto per La via dei lupi (in occasione di Torino Spiritualità): La natura, la frontiera, la giustizia; con Carlo Grande e Chiara Romanelli al pianoforte.

Martedì 11

Ore 18, presentazione del libro L’età non è uguale per tutti di Eliana Liotta edito da La nave di Teseo; con Giancarlo Isaia, presidente Accademia di medicina di Torino, Fabio Orlandi, responsabile Endocrinologia e metabolismo Humanitas Gradenigo ed Edoardo Vigna, caporedattore centrale “Sette-Corriere della Sera”.

Stesso orario, la presentazione di Uomini e ombre di e con Salvatore Tropea edito da Nerosubianco; con Giorgio Ardito e Paolo Collo. Cronache di cinquant’anni da giornalista.

Una terza presentazione alle 18: Di versi diversi di e con Alessandro Cobianchi edito da Edizioni di pagina
con Franco Perrelli. Un viaggio in diciotto racconti nel tempo del cambiamento.

Ore 21, presentazione del libro Kairòs di e con Cosimo d’Alessandro edito da 96 Rue de La Fontaine; con gli allievi di Nuove Forme nella performance teatrale Dammi un attimo (regia di Simone Faraon, direzione artistica Sergio Cavallaro)

Ore 21, altra presentazione: Il cancro è una comunicazione di Dio di e con Riccardo Ruggeri, edito da Grantorino Libri
con Dario Fontana, urologo, Alberto Mittone, avvocato e Umberto Ricardi, direttore Oncologia Ospedale Molinette di Torino

Mercoledì 12

Dalle ore 18: il tributo a David Foster Wallace del Circolo dei lettori e di Davide Ferraris, Sara Lanfranco e Francesca Marson. È un pomeriggio di incontri e una speciale serata dedicati al tormentato genio di Infinite Jest.  È il racconto spericolato di una vita attraverso frammenti, digressioni, ricordi. È l’esplorazione di un linguaggio lungo, scivoloso, dolente.  È anche avventurarsi nelle sue fissazioni, come il tennis e la matematica,la politica, è conoscerlo e riscoprirlo, triste, comico, commovente, assurdo, con tanti ospiti e con chi l’ha conosciuto. È mercoledì 12 settembre, a 10 anni dalla morte dello scrittore. Maggiori informazioni sugli eventi QUI.

Giovedì 13

Ore 18, presentazione del libro Primo Levi, Opere complete III; a cura di e con Marco Belpoliti edito da Einaudi; con Francesco M.Cataluccio, scrittore.

Ore 18, evento ospite: presentazione del libro di Emanuela Truzzi Cambiare si può se si vuole (Astragalo); con Laura Di Gianfrancesco. Il percorso in otto passi strategici è un viaggio ideale alla ricerca del proprio equilibrio, utile ad attuare un cambiamento comportamentale e diventare coach di se stessi.

Ore 18.30, presentazione del libro Tra arti e design di e con Franco Mello edito da Gangemi; con Giovanna Cassese (curatrice) e Francesco Poli, storico dell’arte. La prima monografia di un artista camaleontico.

Franco Mello.In copertina: Jhumpa Lahiri

Venerdì 14

Ore 18, una riflessione sull’economia italiana dal titolo Chi ha paura delle riforme?; in dialogo Carlo Cottarelli (I sette peccati capitali dell’economia italiana, Feltrinelli) ed Elsa Fornero (Chi ha paura delle riforme.Illusioni, luoghi comuni e verità sulle riforme, Egea); con Federico Boscaino e Lorenzo Pregliasco; in collaborazione con CEST e YouTrend.

Stesso orario, la presentazione del libro Gente di riso di e con Gianfranco Quaglia, edito da Decima Musa con Bruno Gambarotta. Sulla risaia italiana, dalle mondine ai droni.

Un terzo appuntamento alle 18: la presentazione del libro La promessa del tramonto di e con Nicoletta Sipos edito da Garzanti; con Laura Onofri e Susanna Sillano.

Ore 21, evento ospite: il concerto Come dentro un film; con Insieme Strumentale Faké (Martina Cavaleri, violino, Paola Ruffinengo, flauto, Chiara Ruffinengo, pianoforte, Matteo Ruffinengo, basso elettrico, Valeria Bertolo, voce narrante).
Il concerto è un viaggio alla scoperta della musica da film, accompagnato da una voce narrante per evocare immagini, atmosfere e sensazioni che rimandano all’originale cinematografico.

Ore 21, secondo evento ospite: la presentazione del libro di Marco Sarzello L’assuefazione alla violenza (Giancarlo Zedde); con Davide Pelanda, giornalista e Paolo Picchio, presidente onorario Fondazione Carolina.
Un’indagine sulle manifestazioni di violenza, prevalentemente gratuita, talmente diffuse da essere considerate normali, attraverso fatti di cronaca, statistiche e interviste a giuristi, psicologi e docenti.

Un’altra presentazione alle 21: La folle storia del kamikaze che non voleva esplodere di e con Claudio Marinaccio, edito da miraggi; con Tiziano Colombi

Sabato 15

Ore 18, presentazione di Non c’è ritorno a casa…  di e con Davide Schiffer, edito da Primalpe; letture di Paolo Cerrato. Memorie di vite stravolte dalle leggi razziali.

Ore 18, evento ospite: la presentazione del libro di Giuseppe Fiorenza E dopo accadde (Ferrari); con Nino Boeti, presidente Consiglio regionale Piemonte e Davide Rosso, direttore Centro culturale valdese di Torre Pellice.
A partire dall’Inquisizione agli eretici calabro-Valdesi, un singolare talk show nel Museo del cinema di Torino dipana un funambolico noir in bilico tra colpi di scena e realtà, passato e presente.

Ore 21, secondo evento ospite: lo spettacolo Quando note e parole si incontrano. Musica e poesia a partire da Quando il jazz crea parole (Zona) di e con Mario Parodi, con Emanuele Francesconi al pianoforte, Attraversami(Impremix) di e con Cinzia Morone e L’incanto dell’incontro (Impremix) di e con Re Bolognesi.

Siamo inoltre felici di informarvi che al Circolo partirà un progetto nuovissimo: l’Hangar Bookun polo dedicato all’editoria piemontese. Da settembre al Circolo dei lettori di Torino gli editori indipendenti piemontesi avranno una casa comune, dove potranno formarsi e confrontarsi per diventare sempre più strutturati e forti.
Grazie alla collaborazione col progetto Hangar, le sale di Palazzo Graneri ospiteranno attività, sportelli informativi e momenti di incontro tenuti da consulenti ed esperti che, analizzando caso per caso, forniranno strumenti utili a sostenere le potenzialità dei singoli editori e rafforzare il sistema editoriale territoriale. Maggiori informazioni QUI.

Comments