Gli artwork più interessanti di luglio selezionati da Andy McFly

Tre dischi usciti questo mese e altrettante copertine da incorniciare, scelte dall’artista torinese Simona Iamonte aka Andy McFly. Rifatevi gli occhi (e le orecchie).  

LAUREL HALO – “RAW SILK UNCUT WOOD”

Si tratta di un magnifico dipinto dell’artista uruguaiana Jill Mulleady. Jill è nata in Uruguay da genitori svizzero-uruguaiani, cresciuta a Buenos Aires ora vive e lavora a Los Angeles ed ha esposto in America e Europa con una grande mostra a Berlino, città in cui vive e lavora ad oggi Laurel Halo. Due grandissime artiste di due discipline diverse, si trovano esteticamente e filosoficamente sull’idea di questo disco, infatti trovo che questo binomio sia particolarmente riuscito con da una parte il sound di Laurel direi parecchio alienante, quasi paranoico e dall’altra la pittura di Jill violenta e psicotico. Mulleady ha esplorato i temi della domesticità e l’uso della paura come mezzo di controllo sociale, facendo riferimento alla pittura storica mentre si rivolge alle psicografie contemporanee e agli effetti che circolano all’interno di queste rappresentando stupri, cadute rovinose, risse e violenze varie, cose a cui ormai siamo abituati (purtroppo) nella nostra quotidianità.

Questo dipinto in particolare, raffigura in lontananza tre figure umane stilizzate in manichini sorpresi in atti violenti creando un circolo vizioso di “tutti contro tutti”. In primo piano, un ragazzo dalle sembianze femminili, è presente alla scena, ma decide di non prenderne atto standosene in disparte a fumare la sua sigaretta a petto nudo alla finestra, contemplando il suo riflesso. Quest’immagine è molto potente ancora di più se è associata al suono del disco, insieme sono disturbanti, disagianti ma dal forte impatto ed è ciò che l’Arte con la A maiuscola è in grado (dovere) di suscitare.

EXTREMELY BAD MAN – “LOVE IS PURE”

L’animatore di Bristol RUFFMERCY si è fatto un nome nel settore dei video musicali negli ultimi due anni, con una serie di promettenti cover e video per alcuni dei nomi più famosi nel mondo della musica underground. Sviluppando uno stile grezzo, con il suo distinto approccio di animazione “dipinta” su video, la sua estetica è diventata immediatamente riconoscibile per i fan del formato.

I suoi video infatti sono pezzi d’arte unici, coinvolgenti, esteticamente contemporanei e appaganti, dalla pittura fresca e risoluta, tocchi di colore e volti che si stagliano dal background del video risaltando e animandosi secondo dopo secondo.

Tra i clienti di Ruffmercy troviamo: Preoccupations, Suuns, Run the Jewels, Disclousure, Flying Lotus, Dj Shadow e la lista va avanti, ma noi ci concentreremo sulla vover dell’album “Love is Pure” della band Extremely Bad Man, che si fa spazio nella  musica con quest’album electro-jazz con venature R’n’B perfetto per rilassarsi.

In copertina troviamo il soggetto principale delle opere di Ruffmercy: un volto naif di ciò che è ormai è diventato il suo marchio di fabbrica: occhi non definiti, testa quadrata e orecchie giganti definiti attraverso pennellate istintive e coloratissime.

Non c’è assolutamente paragone tra i suoi video (che vi consiglio di andare a spulciare) e le immagini statiche che comunque mantengono una freschezza e spensieratezza unica.

COVET – “EFFLORESCE”

I Covet sono un trio californiano che fa math rock, nella sua declinazione più pacata ed introspettiva: chitarra, basso e batteria, un suono pieno ed armonioso, colonna sonora perfetta per i lunghi viaggi (introspettivi e non).

La copertina ha un’iconografia non di certo nuova: una rigogliosa natura morta floreale che sostituisce la testa del soggetto raffigurata in primo piano mentre nella mano destra tiene un frutto già addentato mentre delle farfalle danzano qua e là in questo magnifico dipinto che classificherei come “classico” per composizione e tema.

Rose, fragole, more e mirtilli crescono incastonati alla perfezione sopra le spalle ricoperte da un maglioncino di lana rosa che non ci fa capire il sesso del personaggio che ci è davanti: personaggio misterioso che “mette la faccia” in questa cover dagli stupendi colori brillanti e sereni.

 

Comments