David Bowie – Rebel Rebel: testo, traduzione e significato

David Bowie Rebel Rebel testo, traduzione e interpretazione di un attualissimo inno alla libertà individuale e di genere.

Gay, lesbica, transessuale, bisessuale: siamo nel 2018, eppure la società tende ancora a etichettarci come sbagliati se non crediamo a quello in cui crede la massa.

“Rebel Rebel” di David Bowie, sesta traccia e primo singolo (per la prima volta dal 1969 senza Mick Ronson alla chitarra) estratto dall’album “Diamond Dogs” del 1974, sicuramente spinge a credere in ciò che più sentiamo nostro e a pensare solo con la nostra testa. Con le sue sonorità chitarristiche e vocali che richiamano in modo molto palese quelle dei Rolling Stones di metà anni Sessanta, non dovette nemmeno aspettare molto prima di diventare oltretutto un vero e proprio inno del movimento glam (ormai in declino), e ancora oggi è assolutamente interpretabile anche come manifesto di lotta per i propri diritti come individui liberi di decidere per noi stessi chi siamo. È, infatti, un’autentica esortazione a non preoccuparci del giudizio altrui, in special modo se basato sulle convenzioni sociali e sugli stereotipi comuni.

Nonostante questo nostro periodo in cui non c’è solo più il bianco o il nero, ma la fusione di questi colori produce addirittura arcobaleni in (quasi) ogni parte del mondo, pare ci sia ancora qualcuno che ci ordini cosa è “normale” e cosa non lo è. Abbiamo quindi un estremo bisogno di qualcuno che ci esorti alla nostra individualità, alla nostra autonomia, alla nostra indipendenza e alla ribellione, a non accettare ciò che ci viene inculcato da chissà quale sommo capo che ci dice come dobbiamo vivere, come dobbiamo pensare, come dobbiamo parlare solo per essere accettati dalla massa. Perché la verità è che è l’ignoto che spaventa, e allora la paura spinge a dire che tutto ciò che non conosciamo sia inconcepibile.

Ma in fondo cosa importa se la tua immagine è un totale disastro e se sei “sbagliato” agli occhi altrui, mentre per te sei assolutamente perfetto e ti senti divino nei tuoi panni in compagnia di persone che pensano lo stesso? Che differenza reale fa agli altri se sei (o ti senti) un uomo o una donna? Ecco, questo è il messaggio di “Rebel Rebel”, scritto addirittura in seconda persona perché tutti noi possiamo prenderne parte personalmente: non curiamoci dei giudizi esterni fondati su nulle esperienze personali e totali chiusure mentali, perché tanto ci sarà sempre qualcuno che tenterà di buttarci giù.

Sì, abbiamo proprio bisogno di (ri)alzarci, di muoverci, di fare: siamo scarichi, stanchi delle critiche negative e vogliamo soltanto gridare al mondo chi siamo, senza vergogna. “Ecco, allora vedete di ricaricare un po’ le vostre scorte con questo”.

 

David Bowie – Rebel Rebel testo e traduzione

David Bowie – Rebel Rebel testo

You’ve got your mother in a whirl
She’s not sure if you’re a boy or a girl
Hey babe, your hair’s alright
Hey babe, let’s go out tonight
You like me, and I like it all
We like dancing and we look divine
You love bands when they’re playing hard
You want more and you want it fast
They put you down, they say I’m wrong
You tacky thing, you put them on

Rebel Rebel, you’ve torn your dress
Rebel Rebel, your face is a mess
Rebel Rebel, how could they know?
Hot tramp, I love you so!

You’ve torn your dress, your face is a mess
You can’t get enough, but enough ain’t the test
You’ve got your transmission and your live wire
You got your cue line and a handful of ludes
You wanna be there when they count up the dudes
And I love your dress
You’re a juvenile success
Because your face is a mess
So how could they know?
I said, how could they know?

So what you wanna know
Calamity’s child, chi-chile, chi-chile
Where’d you wanna go?
What can I do for you? Looks like you’ve been there too
‘Cause you’ve torn your dress
And your face is a mess
Your face is a mess
So how could they know?

 

David Bowie – Rebel Rebel traduzione

Hai messo in confusione tua madre
Non sa bene se tu sia un ragazzo o una ragazza
Ehi, tesoro, i tuoi capelli vanno bene
Ehi, tesoro, usciamo stasera!
Io ti piaccio e a me piace tutto questo
Ci piace ballare e siamo davvero divini
Tu ami le band che suonano duro
Vuoi di più e lo vuoi subito
Gli altri ti buttano giù, dicono che io sbaglio
E tu li prendi in giro

Ribelle ribelle, hai il vestito strappato
Ribelle ribelle, la tua faccia è un casino
Ribelle ribelle, ma che ne sanno?
Bella troia, mi piaci così tanto!

Ribelle ribelle, hai il vestito strappato
Ribelle ribelle, la tua faccia è un casino
Ribelle ribelle, ma che ne sanno?
Bella troia, mi piaci così tanto!

Hai il vestito strappato, la tua faccia è un casino
Non hai mai abbastanza e non è quello il tuo obiettivo
Hai corrente e filo elettrico,
Hai la fila dietro e un po’ di droga
E vuoi esserci quando conteranno i ragazzi
E adoro il tuo vestito!
Sei un successo giovanile,
Perché la tua faccia è un casino
Ma che ne sanno?
Ho detto, come potrebbero saperlo?

Allora che vuoi sapere, figlio di Calamity?
Dove vorresti andare?
Cosa posso fare per te? Sembra che anche tu sia stato lì
Perché hai il vestito strappato
E la tua faccia è un casino
Oh, la tua faccia è un casino!
Oh, oh, ma come possono saperlo?
Eh eh, come possono saperlo?

Comments