Musica nei boschi di Alba

Alba Music Festival e Suoni dalle Colline: inizia l’estate all’insegna dei concerti di musica classica, di gusto e di bellezza. Tra le colline di Langhe e Roero i suoni echeggiano e addolciscono i calici di vino. 


_di Giorgia Bollati

Dall’antica Grecia alla Reggia di Versailles, la musica intrecciata ai rami degli alberi ha coinvolto l’uomo andando a toccare le corde più intime e oniriche, stimolando la fantasia e la convivialità. Suoni tra le colline di Langhe e Roero è un viaggio tra la bellezza dell’arte, il dolce scorrere del vino e il piacere dell’ospitalità, tutto accompagnato dai delicati toni della musica classica; giunto alla dodicesima edizione, si è ormai affermato come un grande progetto musicale, il valore aggiunto per la valorizzazione del patrimonio culturale e del territorio.

In dieci anni di attività, Alba Music Festival e Suoni dalle Colline ha attraversato borghi e colline, coinvolto cantine e territori, installando fari da palcoscenico nei luoghi più inaspettati e travolgendo nelle sue scorribande estive anche le tradizionali attività legate alla produzione vitivinicola, esaltando la bellezza di questa grande festa con le melodie più belle.

La formula del festival si sviluppa con concerti, a ingresso gratuito, a cadenza quotidiana tra il 6 luglio e il 5 agosto, accompagnando il pubblico in un itinerario alla scoperta dei luoghi e delle bellezze del territorio.

Da un’apertura negli splendidi giardini del Real Castello di Verduno, per proseguire con un evento nell’evento, il Concerto nel bosco nell’incantevole natura dell’Alta Langa del bosco di Torresina, dai Castelli di Grinzane Cavour e Magliano Alfieri, agli splendidi borghi di Bossolasco, Castiglione Falletto, Sinio e Verduno, al Teatro della Pietra di Bergolo, i suggestivi insediamenti vinicoli della Tenuta Carretta di Piobesi, le cantine Terre del Barolo e Mauro Molino all’Annunziata di La Morra, e poi dal Santuario di Madonna dei boschi di Vezza d’Alba, dai borghi di Castiglione Tinella, Treiso, Santo Stefano Roero, Castagnole delle Lanze, San Bovo, fino ai luoghi insoliti come il Mulino Marino di Cossano Belbo, e poi, naturalmente, Alba.

Il calendario della prima settimana

 Venerdì 6 luglio, ore 21

Verduno, Real Castello                                           

Cibus

Divagazioni musicali e interventi letterari conviviali con David Riondino

Testi di Neruda, Riondino, Boccaccio, Cervantes

David Riondino voce recitante

Giovanni Seneca chitarra

Fabio Battistelli clarinetti

Musiche originali di Giovanni Seneca

 

Domenica 8 luglio, ore 12

Alta Langa, Monterotondo di Torresina

Concerto nel Bosco

Sung Hee Park soprano

Alberto Cesaraccio oboe

Orchestra da camera Felice De Giardini

Primo violino e violino solista Fabrizio Pavone

Musiche di Bach, Vivaldi, Mozart

 

Martedì 10 luglio

Castiglione Falletto, Cantina Terre del Barolo

Gli Archimedi

Andrea Bertino violino

Luca Panicciari violoncello

Giorgio Boffa contrabbasso

 

Mercoledì 11 luglio, ore 21

Santo Stefano Roero

Chiesa parrocchiale di Santa Maria del Podio   

Vancouver Youth Choir

direttore Carrie Tennant

 

Giovedì 12 luglio, ore 21

Grinzane Cavour, Castello, Sala delle maschere

L’amore stregone

Germana Porcu violino

Roberto Porroni chitarra

 

Venerdì 13 luglio, ore 21

Chiesa di San Giuseppe, Alba

Progetto Qara Quarev

Olga Domnina pianoforte

Nell’ambito del Progetto Qara Qaraev promosso dal Ministero della Cultura di Azerbaigian

 

Sabato 14 luglio

La Morra · Frazione Annunziata

Azienda vitivinicola Mauro Molino

Tango e Odissea

BossoConcept Ensemble

Ivana Zecca clarinetto

Davide Vendramin fisarmonica e bandoneón

Jorge A. Bosso violoncello

Paolo Badiini contrabbasso

 

Il Concerto inaugurale

Cibus

Divagazioni musicali e interventi letterari conviviali con David Riondino

Testi di Neruda, Riondino, Boccaccio, Cervantes

David Riondino voce recitante

Giovanni Seneca chitarra

Fabio Battistelli clarinetti

Musiche originali di Giovanni Seneca

 

Da qualche anno a questa parte, con lo sviluppo della cultura enogastronomica, si è creato intorno al banchetto, alla cena, alla degustazione, un fiorire di eventi culturali o comunque di animazioni, una rinnovata abitudine al convivio con musiche e letture. Nell’antichità i banchetti erano allietati da racconti: in genere racconti brevi, solitamente satirici ed anche qualche secolo dopo, dal Boccaccio, nel suo Decameron, ci vengono descritte scene analoghe. Di cibo si parla molto anche nelle fiabe (case di marzapane, divoramenti di nonne), insomma, in qualsiasi opera, letteraria o poetica, si trovano continui riferimenti al cibo, descrizioni di banchetti, pagine su certi piatti, per non dire di odi dedicate ad agrumi, carciofi, selvaggina e quant’altro: un esempio per tutti, Neruda con le sue odi al limone, al carciofo, alla patata.

 

Informazioni e prenotazioni

Alba Music Festival

tel. 0173.362408

info@albamusicfestival.com

www.albamusicfestival.com

 

 

Comments