Gli artisti italiani al Primavera Sound 2018

Proposte innovative e inaspettate presenze storiche: questa la proposta 2018 degli artista italiani al Primavera Sound.

L’edizione 2018 del Primavera Sound è alle porte e mai come quest’anno la presenza nostrana è consistente e variegata. Tanto il festival principale quanto il suo gemello minore, il Primavera Pro, ospitano infatti artisti italiani, tra proposte innovative e sorprendenti presenze storiche.

Sui palchi del Primavera Sound suoneranno infatti:

Cesare Basile

Una presenza inaspettata, tra gli artisti del Primavera Sound, che rappresenta quel filone cantautorale scuro, austero ed elegante non ancora approdato dalle nostre sponde a Barcellona. Una scelta che sorprende ma che, al tempo stesso, si inserisce all’interno di un cartellone che ha sempre avuto un occhio di riguardo per la varietà delle proposte.

Donato Dozzy

Uno dei più importanti Dj techno contemporanei, che spinge il genere al di fuori dei confini che pure ha contribuito a definire. L’elettronica di Dozzy è viaggiante eppure terrena, con radici che spaziano nel vasto background musicale del suo autore.

Guano Padano

Al Primavera Pro rispondono all’appello:

Popolous

Con beat colorati come gli azulejos, tipiche mattonelle che decorano gli esterni delle case della Lisbona a cui è ispirato il suo ultimo disco, il producer salentino calca il palco del Primavera Pro. Aspettative: un live caleidoscopico, una grande varietà di ritmi e di suoni che attingono a tradizioni e innovazioni vicine e lontane, per uno degli artisti più interessanti dell’elettronica italiana.

Guano Padano

L’ultima volta che Alessandro “Asso” Stefana è stato avvistato su un palco a Barcellona era, probabilmente, accanto a PJ Harvey, poco meno di un anno fa. Stavolta nella capitale catalana arriva con Danilo Gallo al basso e Zeno de Rossi alla batteria, per ripercorrere con i Guano Padano una carriera a base di spaghetti western e collaborazioni importanti.

Any Other

Alla fine del percorso con le sue Lovecats, la giovanissima e talentuosa Adele Nigro si trova di fronte a un dilemma: smettere o continuare a suonare? La via scelta è la seconda, e nasce così il progetto Any Other: l’indierock immediato dei primi Modest Mouse e un cantato che ricorda una sfacciata Alanise Morrisette.

 

 

 

Comments