Dalla Rettore a Frah Quintale: scopri la line up della sesta edizione del Color Fest

Il claim scelto per inaugurare questa nuova stagione è “Figli delle Stelle”, omaggio all’omonimo brano di Alan Sorrenti.

COLOR FEST​ – VI edizione

Figli delle Stelle

4-5 AGOSTO 2018 / Abbazia Benedettina di Lamezia Terme (CZ)
La line up completa:
THE ZEN CIRCUS
COMA COSE
DONATELLA RETTORE
LA STAZIONE
NEL GIARDINO
NIMBY
Si aggiungono ai già annunciati:
Cosmo / Frah Quintale / Iosonouncane e Paolo Angeli / Bud Spencer Blues Explosion / Willie Peyote / Clap Clap / Galeffi / Federico Cimini /
Francesco De Leo / Enne
Dj set a cura di Fabio Nirta e Dj Ango Unchained
Reading di Quello Sporco Duo

 

Dopo aver portato in tutto lo stivale la buona musica italiana lungo un vero e proprio tour, toccando città come Bologna, Firenze, Pisa e Milano, il Color Fest riscalda i motori e inizia la marcia di avvicinamento verso la sua VI edizione, per un evento riconosciuto ormai come punto di riferimento tra i migliori festival estivi di musica italiana.

Il claim scelto per inaugurare questa nuova stagione è “Figli delle Stelle”, omaggio all’omonimo brano di Alan Sorrenti. Un titolo che è anche un auspicio a cercare di costruire un futuro prossimo esaltante, espressione di una visione lungimirante e condivisa, portata avanti con passione dall’associazione Che Cosa Sono Le Nuvole, promotrice del festival.

Si completa con l’annuncio di oggi la line-up dell’edizione 2018.

Ad arricchire il cartellone della due giorni all’Abbazia Benedettina saranno i The Zen Circus, band autorevole e roccaforte dell’indie-rock italico, che presenterà dal vivo l’ultimo e fortunato album Il fuoco in una stanza, un disco dalle venature più eterogenee rispetto agli esordi che trasporta la band toscana verso territori musicali dalla narrazione più ampia.

Spazio poi alla next big thing della musica alternativa italiana: il duo rap Coma Cose, che cita Battisti, De Gregori e Celentano, in una chiave musicale assolutamente contemporanea ed è la sintesi dell’incontro musicale fra Fausto Lama musicista conosciuto nella scena indipendente nostrana grazie al progetto di Edipo e Francesca Mesiano un volto noto soprattutto ai seguaci della musica elettronica con il nome di California DJ con cui proponeva set fra techno e drum’n’bass.

Come nelle passate edizioni, la kermesse farà riscoprire al pubblico dei giovanissimi un nome importante della musica italiana, che ha attraversato i decenni musicali con convinzione e credibilità.

Quest’anno sarà la volta di Donatella Rettore,  figura cantautorale rock unica nel panorama musicale fin dagli anni ’70/’80, trasgressiva e poetica, all’avanguardia nelle tendenze e nell’attenzione all’immagine ed alla evoluzione musicale.

Arrivano infine al Color Fest 6 la band it-pop La Stazione, giovanissima scommessa per il festival fresca di pubblicazione del primo singolo per La Lumaca Dischi Termini, che in poco meno di dieci giorni ha superato i 5000 ascolti su Spotify.

In chiusura due nuovissime band calabresi, rispettivamente i Nimby e Nel Giardino: i primi propongono un set dai rimandi all’alternativa anglosassone degli anni ’90 e dei primi del 2000, ma che crea una linea di congiunzione con la cultura musicale italiana attraverso liriche surreali e visionarie, la seconda invece è Chiara Giardino una promettente cantautrice, dalla scrittura fortemente emozionale.

I dj-set durante la due giorni saranno a cura di FABIO NIRTA e DJ ANGO UNCHAINED.

Mentre i reading portano la firma di QUELLO SPORCO DUO aka Francesco Villari e Peppe Porcino, progetto che fa capo alle AUTOPRODUZIONI APPESE, collettivo di libero pensiero e libera scrittura calabrese.

Gli artisti si vanno ad aggiungere ai già annunciati Cosmo, Iosonouncane e Paolo Angeli, Frah Quintale, Bud Spencer Blues Explosion, Galeffi, Federico Cimini, Willie Peyote, Francesco De Leo, Clap Clap, Enne.

Un cartellone sempre più ricco che fa del Color Fest un Festival in crescita esponenziale, capace di miscelare sapientemente concerti (fra le band sul palco nelle passate edizioni Verdena, Marlene Kuntz, Marta sui tubi, Brunori Sas, Afterhours, Ministri, Calcutta, Lo Stato Sociale) a mostre, presentazioni di libri, incontri e talk, il tutto all’insegna di una forte indipendenza, che stupisce ogni anno per ricchezza e qualità proposta.

Prevendite attive su DO IT YOURSELVES https://www.diyticket.it/festivals/40/color-fest-6

Artwork a cura di Annarita Costanzo e Marianna Cortese

Comments