Oroscopo della settimana

Tutte le settimane arrivano puntualmente i quadri astrali del nostro Gianpaolo Iacobone, tra non-sense e sensi unici. Insomma, un oroscopo non più “a caso” di tanti altri, ma più bello.

DA LUNEDÌ 7/5 A DOMENICA 13/5

13588940_10201845033525357_2125478614_o

*

*

A R I E T E

Chiudi in una mano il sapore delle montagne russe, aprila e ritroverai il sapone dell’insalata russa.

T O R O

Le costruzioni di avvenimenti tramite mattoncini taroccati fa sgretolare le lingue di bue che i buoi subiscono di malavoglia.

G E M E L L I

Una centralina d’allarme può vivere in periferia ma sa che i mezzi pubblici non hanno interezza neanche privata.

C A N C R O 

Il cielo è uguale ovunque anche se cambia il prefisso, anche l’aspartame è lo stesso in ogni caramella che non sa di caramello.


L E O N E

La dedizione per accompagnare una tartaruga in tangenziale è l’unica via se non vuoi prendere un battello a vapore o dei ravioli al vapore.

V E R G I N E

Le cicatrici delle lavatrici sono evidenti anche senza denti, ma l’impastatrice che si rompe ti costringe e costringere, costringere forte.

B I L A N C I A

L’unanimità senza anima ma con i fermenti lattici e i guanti di lattice non fa bene alla pelle del retro del gomito.

S C O R P I O N E

C’era un grande prato verde dove correvano le cavallette che scappavano dall’accalappia cavallette. Ora al posto del prato c’è un bosco di lamette.

S A G I T T A R I O 

Le ordinanze restrittive hanno il sapore dei lamponi appena sfondati dai treni che all’alba non vedono le lucciole alla fine del tunnel.

C A P R I CO R N O

Quando non si riesce a trovare una buona ragione, va bene anche una ragione cattiva, o una ragione che magari manca solo di sale per scendere.

A C Q U A R I O 

Non ci si fa caso a quante persone siano avvizzite e avvinghiate ai vizi, e invece poi per caso, ci si fa caso.

P E S C I 

Il pane è buono se lo abbini alle piattaforme che estraggono pietre dal fondale marino, ma deve essere almeno di legno stagionale.

Comments