[CONTEST] Vinci il biglietto per il concerto di Andy Stott targato C2C alle OGR

OUTsiders webzine, in collaborazione con Club To Club Festival e OGR, mette in palio due biglietti per OGR Soundsystem. Scopri la line up completa della serata e tenta la fortuna sulla nostra pagina Facebook. 

Come vincere?

1) Mettere “Mi Piace” alla pagina facebook di OUTsiders webzine (trovi link qui)

2) Mettere “parteciperò” all’evento su facebook.

3) Commentare questo link sulla nostra pagina Facebook (proprio tra i commenti Fb) con l’hashtag #OGRC2C

Come fai a ritrovare il nostro post originale per commentarlo? Ti basta andare sulla nostra pagina Facebook:

– Sulla colonnina di sinistra troverai la voce “post”: cliccaci su.
– A questo punto sulla colonnina di destra troverai la dicitura “Cerca post in questa pagina” e ti basterà digitare “CONTEST OGR C2C” per ritrovare il post giusto da commentare”.
– È più facile a farsi che a dirsi: promettiamo!

NOTA BENE:
In palio due singoli biglietti. I vincitori verranno estratto a sorte e contattato via Facebook (controllate la casella spam).
Il contest chiude venerdì pomeriggio (il giorno prima del live).

 

Traendo ispirazione dal Warp Up del MoMa PS1 di New York – uno dei più longevi programmi musicali sviluppati all’interno di un museo, che ha visto in oltre 20 anni di vita alternarsi oltre 750 performer, tra artisti pop, musicisti sperimentali e DJs – le OGR hanno sviluppato per il 2018, in collaborazione con Club to Club, una propria rassegna a cadenza mensile.

A partire da marzo, per un sabato al mese, il palco della Sala Fucine si trasformerà in una piattaforma per sperimentazione audiovisive, collaborazioni uniche e nuovi produzioni a firma di artisti emergenti e protagonisti della scena elettronica e avant-pop locale, nazionale e internazionale.

Per il primo appuntamento della rassegna, C2C propone un mix di elettronica post-globale, come al solito ben assortito, insieme ad un atipico reading di poesia sul dancefloor… Curiosi? Ecco tutti i dettagli della serata. 

ANDY STOTT
Dal suo debutto nel 2005 sull’etichetta Modern Love con l’EP ‘Replace’, il dj/produttore di Manchester Andy Stott si è evoluto da una dub techno di alta qualità a un suono sempre più singolare e avventuroso, con un approccio che ha favorito ritmi plumbei e tessiture inquietanti e basate sui campioni, come negli acclamati album ‘Luxury Problems’ (2012), ‘Faith in Strangers’ (2014) e ‘Too many voices’ (2016).

AWESOME TAPES FROM AFRICA
Durante il suo soggiorno in Ghana per una borsa di studio si è imbattuto nell’ascolto di cassette musicali tipiche della zona. Per strada scopre una miriade di generi differenti che variano dall’highlife alla African disco e dal soul alternativo al pop locale portando in giro per il mondo gran parte della musica, tuttora sconosciuta fuori dall’africa occidentale, con il moniker di Awesome tapes from Africa.

Brian Shimkovitz

PALM WINE
Palm Wine è un progetto di Simone Bertuzzi lanciato in formato blog nel 2009: un’apertura verso i movimenti dei suoni e degli immaginari nel mondo post-globale, inebriati dai vapori dell’alcol. Suona regolarmente come dj proponendo calde sonorità border-crossing: dancehall, dub, tarraxinha, kuduro, azonto, afro beats, uk bass, rasterinha e tutti i sub-generi catalogabili sotto la definizione di Tropical Bass.
Nel 2017, insieme a Jim C. Nedd, ha curato Guarapo! Forty Bangers from Barranquilla per l’etichetta inglese Honest Jon’s, raccolta di brani inediti di producer afrocolombiani dell’omonimo genere. E’ metà del duo Invernomuto, attivo nell’ambito delle arti visive dal 2003.

MANOVRE SEGRETE
Gaia Ginevra Giorgi si è laureata in Filosofia all’Università di Torino, città dove attualmente vive, scrive e lavora. Nel 2016 pubblica “Sisifo” (Alter Ego Edizioni), suo esordio poetico e allo stesso tempo performance sonorizzata itinerante che fa da ponte tra le discipline che più le sono care: poesia, teatro e musica.
Viene selezionata dalla piattaforma europea di poesia giovane “Versopolis”, grazie alla quale partecipa a diversi Festival Internazionali di Poesia, come quello di Istanbul e Sibiu. Tradotta in inglese, turco, romeno e spagnolo, nel 2017 pubblica “Manovre segrete” (Interno Poesia) e realizza il suo primo lavoro di videopoesia. Si è esibita come poeta performativo sia in Italia che all’estero.

Costo? 10 euro 

Per maggiori info clicca qui 

Comments