Dalla Squadra Omega allo Psycho River Fest: scopri tutti i concerti del Magazzino sul Po

Segnate in agenda i prossimi appuntamenti musicali by the river. Dalle vibrazioni cosmiche della Squadra Omega ai paesaggi industriali di Jørgen Thorvald arrivando alla centrifuga psichedelica della preview dello Psycho River Festival. Sempre #finoamezzanotte. 

Sabato 10 marzo 2018

Squadra Omega presenta: MATERIA OSCURA

Magazzino sul Po – Torino

Immagine incorporata 2

SQUADRA OMEGA è un collettivo di musicisti dediti alla sperimentazione d’insieme. Dalla base Outside Inside Studio di Montebelluna, Treviso, la jam band in tunica e face-painting, munita di sax, batteria, percussioni, basso, synth, e chitarra, compie un percorso apparentemente senza fine tra psichedelia/avant-garde/krautrock. Ogni concerto e sessione di registrazione è un rito unico e sostanzialmente irripetibile: ci si può abbandonare ai ritmi convulsivi di una macumba spaziale, cristallizzandosi in algide cavalcate teutoniche, o concentrarsi su micro-suoni che esplodono in terrificanti bordate soniche. Nonostante tutto l’ensemble in tunica riesce a mescolare Il tutto con una sorprendente e insospettabile vena melodica che rende la SQUADRA ben distante da clichè avanguardistico-elitari.

L’universo Omega continua ad espandersi inglobando space rock, kosmische music, motorik kraut, progressive , free jazz e jazz rock. Ogni concerto ha vita propria e diventa un viaggio unico in un cosmo a volte accogliente, altre volte severo, ma sempre ostinatamente guidato da una mappa su cui è scritto: ESPANDI LA COSCIENZA, NUTRI IL TUO TERZO OCCHIO!

Squadra Omega è una delle formazioni che meglio rappresenta il vasto spettro dell’underground italico. La psichedelica, l’avanguardia, il jazz-rock, l’improvvisazione, il kraut-rock, il rock in opposition e certi etno-tribalismi si fondono perfettamente nell’opera di un collettivo che si muove ed espande a seconda dell’urgenza del momento, fermi restando i due membri fulcro OmegaMatt e OmegaG8. Nell’ampia discografia della band troviamo tanta libertà compositiva, jam improvvisate ed una ampiezza di riferimenti che muovono tra spazi e tempi diversi. Materia Oscura offre una vista contemporaneamente sulla materia “rock”.Tre tracce che animano spettri di Oriente o Africa, fino a raggiungere le profondità del cosmo, avvicinandosi all’art-rock degli anni ’70 e ad una psichedelia senza meno cinematica. L’influenza di Coltrane, della scuola di Canterbuy, dei Grateful Dead e della musica cosmica tedesca sono alla base di un lavoro ambizioso e comunque ricco di accesi spunti personali.

The Squadra Omega teams up again revealing itself in the shape of a trio composed – exactly as for the session which gave birth to Il serpente nel cielo – by OmegaFrank (drums), OmegaG8 (bass, electronics) and OmegaMatt (guitar, organ, sax and electronics).

An improvised session recorded live by Matt Bordin at Outside Inside Studio, where the Squadra goes nervously FREE – constantly suspended and harmonically non resolved – following a trail of skilled atonal jazz rock guitar tunes leading to moments of dazed electronics. Definitely not an easy-listening album, wonderfully rendered by a masterful cut made by Daniel Krieger at SST in Frankfurt. For fans of early ECM records.

Streaming Album: https://noisey.vice.com/it/article/nejmd7/squadra-omega-materia-oscura-premiere

VIDEO: https://noisey.vice.com/it/article/ne3qkm/squadra-omega-mondo-brana-video-premiere

INFO

Magazzino sul Po

Circolo ARCI Torino

Murazzi del Po, lato sinistro

Apertura porte ore 21:00

Ticket 8€

http://magazzinosulpo.it/biglietteria/

 

 

Giovedì 15 marzo 2018

Sudore #11 Ombre Cinesi + Anything Pointless + Electro Nachos djset

Magazzino sul Po – Torino

Immagine incorporata 3

Ombre Cinesi. Duo indie pop che riceve l’attenzione del pubblico già dal lancio del primo singolo “Non mi piace flirtare” pubblicato a settembre 2017. Il video del loro primo brano va in anteprima suRepubblica.it, e conta attualmente più di 12.000 visualizzazioni. A novembre pubblicano un secondo videoclip intitolato “Nei” che raccoglie quasi 25.000 views.

Ad inizio dicembre rilasciano un’intervista live per Radio Kaos Italy. Il 7 si esibiscono agli ex Magazzini di Roma prima del concerto dei Gomma. L’11 pubblicano il loro album di esordio “Via Lombardia, 24”.

Il 20 gennaio danno il via al tour che li vede esibirsi in buona parte della penisola. Il 26 pubblicano il videoclip del terzo singolo “Fior di fragola” nato da un’iniziativa promossa suFacebook e Instagram chiedendo ai fan di inviare una propria foto censurata da una fragola. Ricevono oltre un migliaio di selfie. Il video ha superato le 7.000 visualizzazioni. Il 10 febbraio aprono il concerto di Galeffi all’Ex Viri di Noicattaro (BA). Il 16 suonano come headline per l’evento “Indiemania” agli Ex Magazzini a Roma ed il 23 per “Sei tutto l’indie night” presso Mare Culturale Urbano a Milano.

Anything Pointless. Superbudda e Waves For The Masses sono felici e orgogliosi di presentare l’EP d’esordio di Anything Pointless: EVA. Il lavoro, fatto di sketch di elettronica astratta, synth tremolanti, trame rumorose e oscillazioni sognanti, è stato pubblicato il 15 dicembre su tutte le piattaforme digitali tramite Superbudda

Production, l’organo di pubblicazione dell’eponimo avamposto culturale torinese. Anticipato in autunno dai singoli “Breathe” ed “Empty”, rispettivamente presentati su SentireAscoltare e Dance Like Shaquille O’Neal con i video diretti da Gabriele Ottino (Niagara) in tandem con Paolo Bertino e da c : pala, EVA dal vivo si rivela — come dimostrato nella data per IMAGO, l’estensione di Varvara Festival dedicata all’arte visiva — un’esperienza immersiva e d’impatto grazie allo show audiovisivo preparato in collaborazione con il talentuoso visual artist Cy Tone, autore anche del progetto grafico che accompagna l’EP.

INFO 

Magazzino sul Po

Circolo ARCI Torino

Murazzi del Po, lato sinistro

Apertura porte ore 21:00

Ticket 4€

http://magazzinosulpo.it/biglietteria/

 

Venerdì 23 marzo 2018

Jørgen Thorvald + DMatch

Magazzino sul Po – Torino

Immagine incorporata 5

Il progetto Jørgen Thorvald nasce con l’idea di visualizzare paesaggi post-industriali attraverso immagini tradotte in musica elettronica, dove l’uso di sintesi analogica è predominante rispetto a quella digitale. Ho potuto realizzare questo concetto grazie alla collaborazione con lo studio NoiseCube, dove ho trovato gli strumenti necessari per creare il suono che avevo nella mia testa, lasciandomi ispirare dal suono del passato, cercando un connubio tra il Krautrock e i giorni nostri. Atmosfere graffianti e sporche con suoni di luce che provengono da altri pianeti. L’album White noise è uscito in tutti i digital store con l’etichetta discografica Pitch The Noise Recors.

DMatch. Progetto nato nel 2015 del Trio elettronico Torinese, Anton Wave – White Rabbit -Alex Mancino, che rivisitano le grandi sonorità dell’elettronica anni 80/90 in chiave moderna,suoni industriali e urbani ispirati da una città sempre in evoluzione. D- Match uno scontro fra generi,realtà,visioni e pensieri diversi.un arcobaleno di musica con i guantoni.

INFO

Magazzino sul Po

Circolo ARCI Torino

Murazzi del Po, lato sinistro

Apertura porte ore 21:00

Ticket 5€

http://magazzinosulpo.it/biglietteria/

 

Sabato 24 marzo 2018

THE LIONSTEADY original 60′ ska rocksteady soul

Magazzino sul Po – Torino

Immagine incorporata 6

I THE LIONSTEADY sono una band di 7 elementi amanti della musica in levare, nati alla fine del 2015

da un’idea di Simone Tavola e Marcello Aloe (Soulrockets,Arpioni,Shandon). I componenti vantano una lunga esperienza in ambito musicale e live session. Il genere proposto dalla formazione ricalca l’original ska, rocksteady, reggae, mantenendo il vecchio stile proposto dal sound Jamaicano dei primi anni 60. La band si ispira a diversi artisti della scena Jamaicana come Skatalites, Toots and the Maytals, Derrick Morgan, Byron Lee, Desmond Dekker, Prince Buster.

THE LIONSTEADY are:

Simone Tavola: Drums-Vocals |

Roberto Trimboli: Double Bass |

Davide Scaffetti: Keyboard-Vocals |

Giorgio Giommi: Guitar |

Davide Mazza: Trombone |

Marcello Aloe: Tenor sax |

Jack Mazzantini : Vocals |

https://www.youtube.com/watch?v=ObWg_ptUTPQ

https://www.youtube.com/watch?v=CPiEIV7cnSM

https://www.youtube.com/watch?v=YC-boLDREFY

https://www.youtube.com/watch?v=uR1CffFBQE0

INFO

Magazzino sul Po

Circolo ARCI Torino

Murazzi del Po, lato sinistro

Apertura porte ore 21:00

Ticket 5€

http://magazzinosulpo.it/biglietteria/

Giovedì 29 marzo 2018

Cado nello Specchio release concert

NEWS TO COME

INFO 

Magazzino sul Po

Circolo ARCI Torino

Murazzi del Po, lato sinistro

Apertura porte ore 21:00

Ticket 5€

http://magazzinosulpo.it/biglietteria/

 

Venerdì 30 marzo 2018

Psycho River Fest preview #2 w/ Sunwatchers

Magazzino sul Po – Torino

Immagine incorporata 8

L’ensemble di Brooklyn avant-psych / rock / jazz Sunwatchers è un prisma distorto per tanti grandi del passato. Reminiscenze di Ethiopiques, John Handy Band, Terry Riley, Art Ensemble che incontra Laddio Bolocko … Il sassofono turbinante si fonde pancia a pancia con l’elastic guitar e tin foil thin phin (uno strumento tailandese non dissimile da una chitarra tenore elettrificata o a un sitar). Un gorgo di interpretazioni ripetitive. Le marce militariste si elevano alla meditazione. La loro musica traccia grandi piramidi e labirinti profondi e sepolti. Sono totali. Il loro secondo full lenth “II” sarà pubblicato il 2 febbraio 2018 tramite la Trouble In Mind Records di Chicago. Il nuovo album di questa ensemble newyorkese si snoda con un’intensità calorosa e una virtuosa ferocia, sparando sei tracce di avant-jazz, punk, psichedelia, etio-jazz e desert blues che sono elogi gioiosi, caotici e mistici del suono moderno.

http://www.swampbooking.com/sunwatchersbrooklyn/

INFO 

Magazzino sul Po

Circolo ARCI Torino

Murazzi del Po, lato sinistro

Apertura porte ore 21:00

Ticket 6€

http://magazzinosulpo.it/biglietteria/

 

Sabato 31 marzo 2018

Low Standards, High Fives + Neverwhere

Magazzino sul Po – Torino

Immagine incorporata 9

I Low Standards, High Fives nascono nel 2012 nei dintorni di Torino. L’intento iniziale è di fondere la passione comune per l’emo di fine/inizio secolo (Texas Is The Reason, Mineral, Christie Front Drive, American Football) con ascolti e influenze personali, senza porsi alcun vincolo di genere, con la certezza di essere fuori moda e allo stesso modo con il desiderio di scrivere canzoni che durino più di un’estate. L’EP “Revolushhhh”, pubblicato nel 2013 per Flyng Kids Records, segna il debutto della band, per il quale gli addetti ai lavori scomodano nomi quali “Deep Elm Records” e “Jade Tree Records”. Il secondo EP “Enough”, datato 2015, vede la collaborazione di Garrett Klahn, voce dei Texas is The Reason, con il quale i Low Standards, High Fives hanno l’onore di dividere il palco in più occasioni. Nello stesso anno Matteo viene sostituito da Endi e Luca; La nuova formazione a tre chitarre inizia a lavorare con entusiasmo alla stesura dei nuovi brani, ritrovandosi nel frattempo a calcare numerosi palchi sparsi per l’Italia, in compagnia di band quali Dowsing, Ratboys, Foxing e Fine Before You Came. Nell’ ottobre del 2017 la band entra negli studi di Spazio Rubedo per la registrazione del primo full lenght: un album registrato in presa diretta, con l’intento di catturare su disco l’intensità live della band. Il prodotto finale, registrato e mixato in poco più di un mese e successivamente masterizzato a Chicago da Carl Saff, è quanto di più fedele e onesto la band potesse sperare di riuscire a realizzare. Il disco vedrà la luce il 31/3 grazie alla collaborazione con l’etichetta indipendente inglese Engineer Records.

Neverwhere è il progetto solista del torinese Michele Sarda, bassista di New Adventures in

Lo-Fi e Caplan, chitarrista degli American Splendor. Una parlor guitar, una voce malinconica e poco altro per un cantautore che sceglie la strada più semplice e onesta per raccontarsi. Il progetto prende forma quando una versione demo del brano Christmas eve lonesome bitterness blues viene inserita nella compilation natalizia edizione 2014 di Polaroid – un blog alla radio. Dopo numerosi live, tra cui un’apertura per la band americana Frontier Ruckus, Michele decide di concentrarsi sulla registrazione dell’album d’esordio Alonetogether, uscito a giugno 2016 per Dotto. Nei mesi successivi le esibizioni dal vivo si intensificano. Tra le tante: il 19 agosto è sul palco del festival Balla coi Cinghiali, il 5 ottobre in apertura alcantautore inglese Laish, il 3 novembre a Pisa in apertura a Paolo Benvegnù per il Senza Filo Music Contest di cui è anche finalista.

Alonetogether è la storia di quanto vissuto dal suo autore negli ultimi anni. È sentirsi rinnegati e oscillare tra la fierezza di essere diversi e il disgusto per se stessi, è cercare conforto a un male che sembra non avere nome né forma, è camminare senza meta per scrollarsi di dosso i pesi che ti schiacciano, riuscendo finalmente ad alzare gli occhi al cielo. Alonetogether è un viaggio in 11 tappe: dall’intimità acustica al fragore delle distorsioni, da riverberi avvolgenti a sfuriate a denti stretti.

INFO 

Magazzino sul Po

Circolo ARCI Torino

Murazzi del Po, lato sinistro

Apertura porte ore 21:00

Ticket TBD

http://magazzinosulpo.it/biglietteria/

Comments