David Byrne: un talk alla Fondazione Prada per offrire un’alternativa al “catastrofismo”?

Il nuovo album di David Byrne, in uscita il prossimo 9 marzo, affronterà un’analisi profonda della società in cui viviamo: per meglio subirne il contraccolpo, Byrne realizza un progetto parallelo che invece ne valida tutti gli aspetti positivi e lo racconta a Milano venerdì 26 gennaio. 

_di Miriam Corona

Se da due anni a questa parte sembra che il mondo stia prendendo una brutta piega, lasciando poche prospettive di miglioramento all’orizzonte, è anche vero che talvolta si necessita di un barlume di positività per non perdere del tutto le speranze nell’umanità. Ad offrircelo in questo caso è un artista del calibro di David Byrne, che dopo aver scritto la Storia coi Talking Heads non ha mai smesso di essere un punto di riferimento in ambito di sperimentazione e avanguardia musicale. Negli ultimi anni Byrne si è mostrato sempre più interessato ad analizzare i meccanismi che regolano il mondo, dal music business alla politica.

È sulla scia di questo “impegno civile” che nasce il suo nuovo progetto “Reasons To Be Cheerful”: scritti, fotografie, musica e incontri pubblici sul tema della speranza che sarà presentato venerdì 26 gennaio al Cinema della Fondazione Prada a Milano. Si tratta di una raccolta realizzata nell’ultimo anno: storie, idee e notizie che valgono come esempi di ottimismo, esplicando nel miglior modo possibile il titolo che già parla da sé.

 

Byrne racconta: “Ho iniziato a ricercare fatti incoraggianti che accadono intorno a noi. Se la loro efficacia è già stata accertata, se possono essere applicati ad altri contesti, se è possibile estenderli nel tempo, allora perché non analizzarli e invitare altre persone a unirsi al progetto? La verità è che ci sono molte cose incoraggianti che accadono ovunque nel mondo. Scoprirle mi ha dato nuova speranza e, per questo, mi piacerebbe condividerle con gli altri”.

L’intero progetto e il suo prossimo album in uscita il 9 marzo, American Utopia, sono strettamente legati e influenzati a vicenda poiché realizzati in concomitanza; se il disco tende a rivalutare i temi attuali della società odierna sotto forma di “conforto musicale”, Reasons To Be Cheerful ne analizza gli aspetti positivi, regalando una visione ottimista e offrendo delle valide alternative al catastrofismo di fronte al quale spesso ci troviamo.

L’evento, una talk che inizierà alle ore 19:00 seguita da un dibattito con l’artista, arricchisce il panorama di ricerca della Fonazione Prada che si pone il costante obiettivo di comprendere, attraverso vari strumenti e linguaggi differenti, la realtà che ci circonda e i suoi sviluppi.

L’ingresso all’evento è gratuito. I titoli di accesso saranno disponibili alla biglietteria della Fondazione Prada a partire dalle ore 17.00 di venerdì 26 gennaio (max 2 biglietti per persona). Non è possibile la prenotazione dei biglietti – Il talk si terrà in lingua inglese con traduzione simultanea in italiano. I posti disponibili sono limitati.

LONDON, ENGLAND – AUGUST 17: David Byrne poses in the “David Byrne Reading Lounge” at the Meltdown Festival launch at Southbank Centre on August 17, 2015 in London, England. (Photo by Ian Gavan/Getty Images)

 

 

Comments