Gustare in ipovisione: nuovo appuntamento con la Cena al Buio di Eataly

Il 23 novembre alle 20, presso la Sala Savoia di Eataly Lingotto, gli ospiti saranno condotti al loro posto nel buio più completo, per assaporare, senza le distrazioni dello sguardo, i mille sapori di una cena in ipovisione.


_di Giorgia Bollati

Colore, forma, estetica: la vista del cibo costituisce una consistente parte del saper apprezzare il buon cibo. Delizia il palato il solo assaporare con lo sguardo un turgido pomodoro cuore di bue, lusinga gli occhi una composizione di fichi, composte e formaggi, e seduce i sensi il copioso sgorgare del rosso rubino di un nebbiolo invecchiato in botti di legno. Ma aromi, profumi e sapori esistono senza l’accompagnamento dello sguardo, ed è in questo modo che chi non è in grado di vedere conosce il mondo, con i suoi rumori, le sue consistenze, i suoi odori.

Per portare l’attenzione su una situazione troppo spesso ignorata, Eataly Lingotto organizza, in collaborazione con l’ASD Polisportiva UICI Torino Onlus – Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, la Cena al Buio, una particolare occasione in cui conoscere l’altro lato della tavola, in cui ascoltare il delicato linguaggio del cibo senza lasciarsi ingannare dalla sua vista, ad un costo di 45 euro.

Il 23 novembre alle 20, presso la Sala Savoia, verranno imbandite le tavole, sfoderate le porcellane, posizionati i calici e selezionate le posate, ma nulla di tutto ciò sarà visibile agli occhi degli ospiti, perché la sala sarà completamente al buio.

Niente di più romantico (ed erotico) di una cena in cui i sensi che contano sono quelli più concreti, dal tatto al gusto; il risvolto, tuttavia, sarà ben più profondo e andrà a toccare un tipo di disabilità ai più sconosciuto, che dovrebbe essere esplorato e rispettato, per poter tornare a dare ai colori del giorno il valore che meritano.

Una serata curiosa e stuzzicante, dal profondo valore sociale ed emotivo come solo un’esperienza estrema può essere. Consiglio (dopo la prenotazione al numero 011 19506801): per vivere la cena con tutto l’entusiasmo del caso, preparatevi guardando il film Questione di tempo (2013) e lasciatevi suggestionare dalle infinite possibilità della realtà al buio.

Comments