Oroscopo della settimana

Tutte le settimane arrivano puntualmente i quadri astrali del nostro Giampaolo Iacobone, tra non-sense e sensi unici. Insomma, un oroscopo non più “a caso” di tanti altri, ma più bello.

DA LUNEDÌ 9/10 A DOMENICA 15/10

13588940_10201845033525357_2125478614_o

*

*

A R I E T E

I lacci delle scarpe a volte si prendono una pausa perché non vogliono legami, ma poi tornano sui loro passi o sui passi di altre scarpe e dimostrano quanto siano amaranto.

T O R O

Le rastrelliere soffrono il fatto di non avere anche delle secchiellere e delle palettiere, per questo non vedono l’ora che sia estate per fare causa al Censis.

G E M E L L I

I dinosauri non sono tanto bravi nel fraseggio, nel solfeggio e nel palleggio pieno di solfiti, infatti inalano rane perché cercano di trovare il peso forma.

C A N C R O 

Le dita parlano molto quando finiscono il loro turno nella fabbrica del gesticolare, ma poi dopo una birra e due portapenne alla griglia, si assopiscono nel sonno dei giustificati.

L E O N E

I pozzi sono molto profondi quando vengono costruiti, ma poi pian piano diventano meno profondi e parlano di fantacalcio, s’iscrivono a crossfit e chi li vede più.

V E R G I N E

Le mattonelle sguarnite di ballerini avvinghiati sentono la solitudine più dei criceti con la ruota quadrata, più degli strofinacci al gusto di nebbia.

B I L A N C I A

Un raffreddore può darsi per disperso e nessun programma televisivo se ne curerà. Addentare i dentisti per l’esproprio proletario non è il massimo.

S C O R P I O N E

Arare il terreno e poi misurarlo in piselli quadrati surgelati fa male al pancreas ma secondo le direttive europee, si può fare, basta un’autocertificazione dei piselli.

S A G I T T A R I O 

Il garbo dei caratteri a volte cozza con la volontà di chi scrive di risultare impavido, spavaldo e pavoneggiante, per cui si è inventata la scrittura a base di strictinina.

C A P R I CO R N O

Non c’è duo senza altre persone perché se no non erano un duo, ma un trio, un quadrivio o una cinquina su tutte le ruote del carro funebre davanti ai buoi.

A C Q U A R I O 

L’immaginazione finisce quando si riesce ad immaginare di non riuscire più ad immaginare, ma una volta il lupo cattivo fu investito da un broker di fondo offshore.


P E S C I 

La voglia di mangiare mele finisce quando si vedono i video che mostrano quando soffrono le mele che non hanno neanche sette metri quadrati per crescere e diventare melense.


credits img: Funny Digital Art by Alessio F

Comments