Torna il Premio Buscaglione: scopri come partecipare al concorso per cantautori post-contemporanei

Alla scoperta della nuova edizione del Premio Buscaglione, che scandaglia il Bel Paese alla ricerca delle nuove leve del cantautorato nostrano. L’iscrizione è gratuita e puoi vincere fino a 3000 euro. 

Il premio Buscaglione è il concorso per cantautori emergenti che si svolge a Torino a cadenza biennale. Eil premio italiano dedicato ai giovani talenti in ambito musicale: giunto alla quinta edizione, gode di grande attenzione tra gli addetti ai lavori. Il Premio è intitolato a Fred Buscaglione perché affonda le radici nella storia del cantautorato italiano, ma ha come obiettivo quello di trovare ogni due anni la Next Big Thing, la band del futuro.

Quando nel 2012 la band Lo Stato Sociale ha vinto il Premio, pochi immaginavano che oggi avrebbe fatto il “tutto esaurito” in palazzetti da 15.000 persone. Quando nel 2014 furono gli Eugenio in Via di Gioia ad affermarsi al Premio, già qualcuno iniziava a immaginare che quel passaggio li avrebbe proiettati verso concerti con migliaia di persone e tour nazionali. Oggi chi partecipa al Premio sa che vincerlo significa fare il primo passo nel professionismo musicale, passaggio da “artista emergente” a “artista emerso”.

Il format che l’ha reso noto nel corso delle edizioni passate

L’iscrizione accessibile a tutti: perché gratuita e online; si tratta del primo premio in Italia che ha permesso, fin dalla prima edizione nel 2010, ai candidati di iscriversi on line in pochi semplici passi con un formulario che genera in automatico una piattaforma web per l’ascolto in streaming di tutti gli artisti in concorso, offrendo così un’ampia e democratica visibilità a tutti fin dalla prima fase del concorso.

La selezione degli artisti: che vede associare al giudizio di una giuria di esperti, giornalisti e musicisti, quello di altre due giurie, una composta dai direttori artistici di festival musicali e di spazi per la musica dal vivo, persone che per passione e lavoro selezionano quotidianamente le band più promettenti e in linea con i gusti dei nuovi pubblici, e che rappresentano al tempo stesso la rete di partner più preziosa per la promozione dei vincitori del Premio; l’altra composta dal pubblico che viene invece coinvolto nella selezione attraverso una piattaforma sviluppata con moderni sistemi di voto che dialogano con i canali social rendendo l’operazione facile e veloce per l’utente, efficace per l’organizzazione nella catalogazione dei voti e la creazione della classifica finale.

I premi di assoluto prestigio: il Primo Premio consente di aggiudicarsi una cifra in denaro di 3000 euro e un tour in 8 festival; il Premio della Critica consente di aggiudicarsi una cifra in denaro di 1500 euro e un tour in 8 festival (due tour con tappe in alcuni dei più prestigiosi festival musicali italiani tra cui Balla coi cinghiali, Apolide e molti altri); Premio Tempesta Dischi consente di entrare nella compilation prodotta dalla più importante etichetta indipendente italiana; una data in apertura di due dei gruppi più importanti della scena indipendente italiana: Lo Stato Sociale e Zen Circus;

In sole 4 edizioni siamo passati da 150 iscritti ai 600, da una rete di partner inizialmente solo torinesi a partner prestigiosi e nazionali, abbiamo incrementato sensibilmente il budget e iniziato a consolidarci nel panorama nazionale tra gli appuntamenti dedicati alla musica d’autore. Le presenze ai concerti, nel corso delle quattro edizioni, sono cresciute del 50% e quest’anno puntiamo a incrementare questo trend promettente.

Siamo passati dall’avere solo iscritti al concorso di provenienza piemontese all’aver invertito questo dato e aver coinvolto artisti di tutta la penisola. Abbiamo costruito un sistema virtuoso che ha coinvolto altre realtà culturali italiane in una prospettiva di collaborazione a lungo termine, molti dei nostri partner hanno aderito al progetto fin dalla prima edizione. Per l’edizione 2016 si sono registrati un totale di 30.000 voti per 85.000 ascolti su oltre 400 band partecipanti, le tre serate di live a Torino hanno registrato il tutto esaurito (2000 presenze)

Novità di quest’anno

Una tappa intermedia di qualificazioni fra le selezioni online e le finali torinesi in altre due città italiane: Milano e Bologna. Aumentando il numero dei semifinalisti (da 10 a 14 semifinalisti) e dare a questi opportunità prestigiose di esibizione in due città strategiche per il lancio della musica emergente italiana.

La sezione off del festival permette ad altri 40 artisti di misurarsi con l’esibizione dal vivo e sarà una maratona musicale itinerante che si svolgerà in contemporanea in 4 città del Piemonte: Torino, Bra, Alba e Asti, coinvolgendo così anche aree più periferiche della regione, che spesso non offrono molte opportunità culturali per i giovani.

Elementi distintivi

Talent scout: intercettiamo la musica di domani/band da sold out (Lo Stato Sociale, Eugenio in via di gioia) – cioè quelle band/prodotti (Next Big Thing) che hanno un mercato economico potenziale, che creano economia nelle strutture dove vengono ospitate. I festival, le etichette e le agenzie di booking italiane di maggior rilievo seguono con attenzione i risultati del premio per poi andare a stringere contratti con le band premiate.

Talent scout <– > talent show: un confronto più che una sfida, in contrasto con format televisivi dei talent dove il successo è immediato ma non duraturo, in cui gli artisti sono sequestrati dai contratti. Al Premio Buscaglione viene garantita la totale libertà di espressione e non sono vincolati da contratti capestro con l’organizzazione o i partner. La partecipazione al premio è percepita dai concorrenti come percorso formativo non competitivo.

Incubatore musicale: la partecipazione al premio si evolve in un percorso formativo che connette musicisti, professionisti e pubblico: la band del futuro ha infatti la possibilità di esibirsi nei palchi di 15 festival italiani messi in rete attraverso un lavoro di scouting delle realtà migliori operanti sulla penisola. Di fatto chi vince il Premio viene accompagnato nel passaggio da “artista emergente” a “artista emerso”.

Innovazione tecnologica: il premio è web 2.0, iscrizione e selezione online trasformano il sito in un network virtuale della migliore musica emergente italiana attraverso un’evoluta piattaforma per l’ascolto in streaming.

Scopri come iscriverti!

Bando di concorso

Per cantautori Post-contemporanei

E’ il premio italiano dedicato ai giovani talenti musicali. Giunto alla quinta edizione, ha un solo obiettivo: quello di trovare la Next Big Thing, la band del futuro.

Preferisci i live alle trasmissioni tv, i palchi alle poltrone?

Scrivi i testi e componi le musiche? Sei da solo o in gruppo?
Iscriversi è semplice.

Vai su www.sottoilcielodifred.it compila il modulo d’adesione

e carica 2 link Youtube di brani del tuo repertorio:

– il 1° link di un brano registrato
– il 2° link di un’esibizione dal vivo.

L’iscrizione è gratuita. Passaparola.

Cosa si vince?

Primo premio: 3.000 euro + un tour in 9 festival partner dell’evento
Premio della Critica: 1.500 euro + un tour in 9 festival partner dell’evento
Premio Tempesta Dischi: un finalista sarà inserito nella compilation dell’etichetta
Premio Sold Out: apertura di una data de Lo Stato Sociale o The Zen Circus in collaborazione con Antenna Music Factory e Locusta.

Iscrizioni dal 25 settembre al 19 novembre 2017

I festival partner: Apolide, Indi(e)volato, Albori Music Fest, Balla coi Cinghiali, Baciami, Carrara Rocknrolla Pollage, Filagosto, Indievisibile Fest, MAF-Marotta Musica Fest, Memorabilia, Mind Fest, Mira on Air, Morborock, MusicaW Festival,  Reset, Rockunmonte, Sotalazopa, Tanaro Libera tutti.

Comments