Oroscopo della settimana

Tutte le settimane arrivano puntualmente i quadri astrali del nostro Giampaolo Iacobone, tra non-sense e sensi unici. Insomma, un oroscopo non più “a caso” di tanti altri, ma più bello.

DA LUNEDÌ 12/6 A DOMENICA 18/6

13588940_10201845033525357_2125478614_o

*

*

A R I E T E

I mari sono profondi diverse centinaia di crocchette di muschio. Avere un labrador che ti lavi i denti è qualcosa di spettacolare.

T O R O

Fare la storia, fare una storia o non riuscire ad uscire da una storia fa venire in mente che forse è meglio studiare la geografia. O i coleotteri da soma.

G E M E L L I

I dardi lanciati o i dadi lanciati non fanno differenza, ma magari fanno un’equazione differenziale. Farsi spiazzare in una via è dura.

C A N C R O 

Tutte le cose che si sciolgono al sole, tra le quali i reattori nucleari e le forbici nell’ora della punta arrotondata, congelano le ginocchia delle libellule.

L E O N E

La paura è quel sentimento che una volta che mangi una torta intera non hai lì per lì, ma solo quando poi devi compilare il 730 a bordo di una 500.

V E R G I N E

Le lunghe tavolate da surf vanno piano soprattutto dopo caffè ed ammazza caffè. Anche per una faccenda puramente relativa al codice penale.

B I L A N C I A

C’è un uomo delle stelle, che aspetta lassù nel cielo, si vede che c’era coda all’ufficio postale. La brina che s’infiamma, alla prima mano si gioca tutto e poi perde anche i denti.

S C O R P I O N E

L’illusione di poter essere qualcuno svanisce in fretta quando qualcuno poi arriva e ti dice che il posto per il qualcuno è già occupato con diritti di prevendita.

S A G I T T A R I O 

A volte, tutti quanti fanno male, avvolti nei cerotti e nelle bende, escono tutti dalle proprie macchine e formano delle bande che suonano i gomiti.

C A P R I CO R N O

Comprendere le possibilità che ci danno i frutti di mare se vogliamo inciampare meglio nelle allodole, ci fanno stare meglio sugli specchi rampicanti.

A C Q U A R I O 

Forse è più importante saper reggere l’alcool che i muri. Ma nel cammino della rettitudine, ci può ergere, lo faccia e lo faccia anche nella maniera meno curva, per favore.


P E S C I 

Stringersi le mani magari può servire ad entrare in guanti troppo stretti, ma i nodi vengono al pettine se riescono a maturare abbastanza ferie.


credits img: Funny Digital Art by Alessio F

Comments