Oroscopo della settimana

Tutte le settimane arrivano puntualmente i quadri astrali del nostro Giampaolo Iacobone, tra non-sense e sensi unici. Insomma, un oroscopo non più “a caso” di tanti altri, ma più bello.

 

DA LUNEDÌ 28/11 A DOMENICA 4/1213588940_10201845033525357_2125478614_o

*

*

A R I E T E

La gomma attorno ai telecomandi è passata di moda. Le gabbie per cani che rimbalzano parlando di Hegel sono chiuse con il prosciutto. Lasciatevi lì come delle cose dimenticate dai vecchi con L’Alzheimer e non pensateci più.

T O R O

I galli galantuomini sono persone di un certo spessore culturale, almeno due centimetri. Tuttavia nella vita non serve solo spessore, a volte serve anche profondità, tagliarsi le dita con il bordo dei fogli ed una bella gastrite.

G E M E L L I

Quello che si pensa a volte, non ci si pensa, ma è abbastanza sorprendente e sorprende in fragranza di reato che in realtà puzza. Una volta che saremo soltanto polvere, sarà tutto più divertente ricominceremo.

C A N C R O 

Le alghe con il feticismo per gli spettogrammi affilati sono ormai una realtà, al giorno d’oggi. Per questa ed altre ragioni è sempre di buon auspicio seguire la barca finché va, chissà dove ma alla fine va dove la porta il pancreas.

L E O N E

Le corse per i campi magnetici stancano se non si fa rifornimento di cloroplasti per tempo. Ma il tempo a volte è tiranno, a volte si regge su bicameralismi e salsa di sogliola, a volte invece partecipa ai bandi pubblici per l’assegnazione di fondi neri.

V E R G I N E

Che sia un pollice in su o un pollice in giù, chi brama coltelli tagliati ha le aureole contate. Contate ma quante? Tante abbastanza da provocare uno tsunami di parole bisdrucciole a base di glutine e gruppi armati di fonduta.

B I L A N C I A

I dischi migliori della storia si credono più bravi della storia e più bravi anche dell’inventore della penicillina. Di questo enorme ego non se ne fanno niente, alla fine, se non per pavoneggiarsi al bar bevendo chiodi.

S C O R P I O N E

Le strade  a volte portano cesto di mele sotto il braccio. Le strade a volte non portano proprio un bel niente, bollano il loro bravo cartellino e si concentrano sullo studio delle dinamiche socio-assistenziali delle otarie astigmatiche.

S A G I T T A R I O 

Credi di sapere davvero cosa sia giusto e cosa sia Leo Gullotta? Credi davvero di sapere la differenza fra il bene e gli autolavaggi automatici? Credi sia giusto continuare a fare domande mentre sgranocchi le tue ginocchia?

C A P R I CO R N O

Una settimana può avere una base di burro oppure si può fare anche senza, basta aggiungere più foche monache. Se i giorni passano e sei giorni invece non passano mai, forse è il caso che guidiate un cacciavite a pelo lungo.

A C Q U A R I O 

I calcagni incarogniti sono pericolosissimi, specialmente quelli che giocano alla Snai. Le magliette sintetiche invece non vanno ai rave perché ormai hanno figli e quindi non è il caso, ma a volte si slacciano i lacci e contemplano i tombini.

P E S C I 

Ci sono poche cose che vale la pena vivere fino in fondo: le gallerie e i sottopassaggi. Neanche i cani vi sorridono più, perché comunque dopo aver perso i denti del giudizio, ci tengono a non perdere fascino e fascine per l’inverno.

Comments