Al Museo del Blues con Jack White

Che Jack White fosse amante della musica tradizionale americana e devoto dell’unica e vera religione del blues è cosa nota. Ma che Jack avesse anche un cuore grande come la Louisiana non se la sarebbe aspettato neppure il fan più accanito. Infatti il buon chitarrista ha pensato bene di fare una donazione in grande stile al National Blues Museum di St. Louis che versava in condizioni no propriamente idilliache.

I soldi di Jack serviranno – hanno avuto modo di dichiarare felicissimi e super orgogliosi i responsabili del museo – a finanziare un progetto chiamato Mix It Up, definito come “un’esperienza blues a tutto tondo ed innovativa, dove ci si potrà approcciare in maniera tecnologia e viscerale alle radici più profonde della tradizionale musicale a stelle strisce”. A quando la candidatura a sindaco, caro Jack?

Comments